Il rappresentante della Russia negli stati UNITI ha colpito nell’elenco inviato diplomatici

Stati UNITI in cui gli altri diplomatici russi inviato rappresentante della Russia Alexander Стадника. Su questo si dice «RIA novosti» 30 marzo.

Secondo Стадника, non è stato per lui una grande sorpresa «dopo il blocco nel mese di settembre dello scorso anno, rappresentanza commerciale della federazione RUSSA negli stati UNITI».

Egli ha aggiunto che «la notizia, che è diventato negli Stati uniti, persona non grata, è venuto prima di lui, quando egli si trovava a Mosca, il consiglio di amministrazione del Ministero dello sviluppo economico».

Stadnik ha anche detto che «è estremamente provocatorio passo da parte americana in direzione di un ulteriore degrado delle relazioni tra i paesi». Allo stesso tempo, secondo lui, «ciò non significa che i diplomatici russi, che sono rimasti negli stati UNITI e che ora sarà estremamente difficile, compresso o indebolire il lavoro per mantenere le necessarie relazioni tra la Russia e gli stati UNITI».

Il presidente degli stati UNITI, Donald Trump, il 26 marzo ha dato indicazione di espellere dal paese di 60 diplomatici russi e di chiudere il consolato Generale della federazione RUSSA a Seattle per la sua vicinanza alla base della MARINA degli Stati Uniti.

Così Uniti hanno espresso sostegno per il regno unito a causa di avvelenamento a Salisbury ex dipendente GRU della federazione RUSSA, Sergei Skripal e di sua figlia, che il 4 marzo è stato ricoverato con i sintomi di avvelenamento.

L’inchiesta ha rivelato che durante l’attentato è stato utilizzato sviluppato in Russia nervino agente «Principiante». Il primo ministro Britannico, Theresa May, ha chiesto al Cremlino di spiegare quello che è successo fino a sera, 13 marzo, altrimenti Londra sarà considerato un incidente illegale l’uso della forza contro la Russia regno unito.

Mosca ha rifiutato di rispondere all’ultimatum di Londra e ha chiesto di fornire campioni di sostanze, che hanno avvelenato Скрипалей.

14 marzo le autorità della gran Bretagna ha annunciato l’espulsione 23 diplomatici russi, e anche la sospensione previste contatti bilaterali con la federazione RUSSA.

Il 17 marzo la Russia ha annunciato di persona non grata 23 diplomatici britannici.

Al 29 marzo, dietro a gran bretagna e stati UNITI diplomatici russi inviato circa 30 paesi, tra cui l’Ucraina. Un certo numero di stati ritirati dalla federazione RUSSA i suoi ambasciatori per consultazioni. NATO ritira anche l’accreditamento di sette rappresentanti russi, con l’Alleanza.




Il rappresentante della Russia negli stati UNITI ha colpito nell’elenco inviato diplomatici 30.03.2018

0
Март 30th, 2018 by