Il re dell’Arabia Saudita non ha intenzione di rinunciare al trono in favore del figlio — Bloomberg

Il re Saudita Salman non ha intenzione di trasferire il potere primogenito, il principe Muhammad ibn Салману. Su questo riferisce Bloomberg citando un alto ufficiale saudita.

Il funzionario ha assicurato che la cura di 81 anni il re dal potere escluso, perché il re di solito rimangono al potere, anche quando la cattiva salute impedisce loro di svolgere il loro lavoro. Egli ha sottolineato che il re Fahd è rimasto il capo dello stato fino alla sua morte nel 2005, anche se gravemente malato, negli ultimi anni di governo.

Secondo il funzionario, Salman ha «perfetti» fisiche e mentali, e le voci sul trasferimento di potenza diffondono le persone che «non capiscono reali costumi e tradizioni in Arabia Saudita».

Nel mese di giugno del 2017 re Saud ha nominato principe ereditario di suo figlio Muhammad, respingendo con questo post il nipote di Muhammad ibn Naif. La candidatura di Muhammad ibn Salman ha sostenuto il 31 di 34 membri del Consiglio di devozione. Muhammad ibn Salman è il ministro della difesa e il responsabile per l’economia nel governo dell’Arabia Saudita.

Nel mese di settembre gruppo di «Eurasia» ha detto che il palazzo reale completa il trasferimento del potere, e il principe Muhammad già controlla quasi tutte le leve del governo.




Il re dell’Arabia Saudita non ha intenzione di rinunciare al trono in favore del figlio — Bloomberg 12.11.2017

0
Ноябрь 12th, 2017 by