Il segretario generale della NATO ha assicurato che l’Alleanza continuerà a sostenere l’Ucraina

Il segretario generale dell’Organizzazione del trattato nord Atlantico (NATO) , Jens Stoltenberg, ha assicurato che l’Alleanza continuerà a sostenere l’Ucraina, e ha esortato la Russia a soddisfare l’accordo di Minsk, finalizzato alla risoluzione di una situazione nella parte orientale dell’Ucraina. Su questo il segretario generale della NATO ha detto martedì a Bruxelles in una conferenza stampa che si è tenuta alla vigilia della riunione dei ministri della difesa dei paesi membri dell’Alleanza, UNIAN.

L’UE deve continuare a sanzioni per la Russia fino a completa esecuzione degli accordi di Minsk – l’ambasciatore degli stati UNITI presso la NATO

Ricordando che la scorsa settimana si è incontrato con il presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko, Stoltenberg ha detto: «gli Ho assicurato che la NATO fornirà una forte politica e sostegno pratico Ucraina».

Secondo Stoltenberg, un aiuto pratico si scopre attraverso società fiduciarie, fondi; anche gli alleati incoraggiano a fornire sostegno su base bilaterale, per il vertice della NATO a Varsavia per l’Ucraina è stato adottato un pacchetto completo di assistenza.

«Sosteniamo anche l’Ucraina, invitando la Russia a soddisfare pienamente l’accordo di Minsk. La russia è una grande responsabilità, perché la Russia continua a sostenere i separatisti nel Donbass, continuano la loro presenza. Quindi la Russia ha una responsabilità speciale per l’attuazione degli accordi di Minsk», — ha sottolineato il segretario generale della NATO.

A questo proposito, egli ha osservato che il cessate il fuoco deve essere rispettata, tutte le armi devono essere visualizzato e Speciale addetto al monitoraggio missione dell’OSCE deve essere concesso l’accesso completo per il monitoraggio.

Secondo Stoltenberg, NATO con favore l’adozione durante i recenti colloqui «normanno formato» tabella di marcia per l’attuazione degli accordi di Minsk. «Posso assicurarvi che continueremo a incoraggiare la Russia a cercare una soluzione pacifica, che sarà basato sul protocollo di Minsk, continueremo a sostenere l’Ucraina e l’esecuzione degli accordi di Minsk», ha sottolineato.

L’UE deve continuare a sanzioni per la Russia fino a completa esecuzione degli accordi di Minsk – l’ambasciatore degli stati UNITI presso la NATO

L’ambasciatore degli stati UNITI presso l’Organizzazione del trattato nord Atlantico (NATO) Douglas Lute ritiene che l’Unione Europea deve unirsi agli stati UNITI e continuare a sanzioni per la Russia fino a completa esecuzione degli accordi di Minsk. Lo ha dichiarato martedì a Bruxelles in una conferenza stampa.

«Penso che la prova, provenienti dalla regione del Donbass, l’incapacità di muoversi più velocemente in pieno svolgimento (degli accordi di Minsk «Minsk» — UNIAN) porterà al fatto che l’UE riprenderà le sanzioni. Ci aspettiamo che l’unione EUROPEA si unirà agli stati UNITI in materia di sanzioni per la Russia fino a quel momento, fino a quando non vedremo la piena realizzazione di «Minsk», – ha detto l’ambasciatore degli stati UNITI presso la NATO.

Compagna ha sottolineato che «nessuno è soddisfatto dei progressi in Transcarpazia e l’esecuzione «di Minsk».

«C’è una responsabilità comune per l’esecuzione di «Minsk», ma pensiamo che il particolare carico di responsabilità si trova in Russia e сепаратистах, che supporta la Russia. Particolare peso della responsabilità su di loro (per quello), per fare i primi passi per migliorare la situazione in materia di sicurezza, per consentire di fare politica, che comprende anche «Minsk», ha sottolineato l’ambasciatore americano alla NATO.

Come annunciato, il 19 ottobre a Berlino si sono svolti i colloqui del presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko, la cancelliera Tedesca Angela Merkel, il presidente Francese François Hollande e del presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin.

In una conferenza stampa al termine dei colloqui, Poroshenko ha detto che i leader dei paesi «normanno formato» approvato tedeschi e francesi le offerte sulla base di criteri di «road map» esecuzione degli accordi di Minsk.

Secondo il presidente, la Russia ha sostenuto la necessità di ospitare armata missione di polizia dell’OSCE in Ucraina.

Poroshenko ha anche detto che ora non si tratta della data delle elezioni in parte occupata di Donetsk e Lugano aree. Tuttavia, ha aggiunto, i leader dei paesi hanno concordato di continuare a livello di esperti e gruppi di lavoro il concetto di formazione legge elettorale per lo svolgimento delle elezioni nel Donbass.

Più tardi, il Cremlino ha dichiarato che i capi di stato dei paesi «normanno formato» a Berlino non discusso occupazione armata della missione dell’OSCE in incontrollata di terreno italo-confine ucraino, il presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin ha solo dato il «potenziale di consenso».




Il segretario generale della NATO ha assicurato che l’Alleanza continuerà a sostenere l’Ucraina 25.10.2016

0
Октябрь 25th, 2016 by