Il senato degli stati UNITI ha sostenuto su larga scala riforma fiscale Trump

Il senato degli stati UNITI ha approvato il 2 dicembre il progetto di riforma fiscale, che è stata una delle principali promesse del presidente degli stati UNITI Donald Trump durante la campagna elettorale. Per l’adozione di riforma ha votato il 51 senatore, contro il 49, riferisce Reuters.

Approvato dal Senato il disegno di legge considera «il più grande revisione delle tasse negli stati UNITI dal 1980», sottolinea l’agenzia.

Il documento propone di ridurre l’imposta sul reddito affari dal 35% al 20%, che dovrebbe migliorare la competitività dell’economia degli stati UNITI. Per le persone fisiche minimo irpef ora è del 10%, tuttavia, il disegno di legge propone di togliere la scala delle sette categorie di tassazione progressiva e installare tre con i valori del 12%, 25% e 35%.

In base alla legge, i coniugi, che guadagnano due più di $471 mila all’anno, pagati 10% di tasse con i primi $18,7 mila, il 15% – con successive $57,2 mila, 25% — con successive $77,2 ecc per un Totale di sette livelli con una puntata massima di 39,6%.

Il leader del partito Democratico degli stati UNITI Chuck Schumer ha criticato la riforma fiscale, affermando che essa «dà un sacco di vantaggi» ricchi e mette in pericolo sociale e l’assistenza sanitaria, scrive la BBC.

La prossima settimana inizieranno le trattative tra il Senato e la Camera dei rappresentanti del Congresso degli stati UNITI, che hanno già approvato il proprio disegno di legge fiscale.

Trump ha dichiarato che si impegnerà per modifiche fiscali dopo la cancellazione del programma di assicurazione sanitaria di Obamacare. Il 24 marzo si è appreso che il partito Repubblicano ha sparato con la votazione di questo disegno di legge.




Il senato degli stati UNITI ha sostenuto su larga scala riforma fiscale Trump 03.12.2017

0
Декабрь 3rd, 2017 by