In Bielorussia chiamato la detenzione Жадана «malinteso»

Il ministero degli affari esteri della Bielorussia, ha spiegato la detenzione scrittore ucraino Sergei Жадана «malinteso». Secondo Жадана, l’abolizione del divieto di ingresso in Bielorussia ha imparato già sulla strada in Ucraina, rapporti «112 Ucraina».

«A me hanno chiesto i rappresentanti del ministero degli esteri della Bielorussia e mi hanno detto che questo è un equivoco, il problema è stato risolto», ha sottolineato.

Pensa, ha sottolineato che per lui il divieto di ingresso in Bielorussia è stata una sorpresa.

«Secondo le forze dell’ordine, sono stato in liste con 2015 Poi mi elenchi escluso, e poi ancora aggiunto. Per me è tutto inutile. Di quale terrorismo? E ‘ una sorta di delirio. A lui voglio tranne che per il fatto che lo condanno… è Stato in Bielorussia la scorsa estate. Poi di divieto, nessuno ha parlato», ha detto.

Ora lo scrittore è già arrivato a Kiev.

«Tranquillamente attraversato il confine. Non ci sono problemi», ha sottolineato.

Di nuovo territorio della Bielorussia Hanno in programma di visitare nel mese di maggio — questa volta con un concerto. Tuttavia, prima di partire scrittore intenzione di verificare se qualcuno dei suoi musicisti in una delle liste.

Ricordiamo che nella notte tra il 10 e l ‘ 11 febbraio a Minsk, la polizia ha fatto irruzione nella camera d’albergo Жадана e senza spiegazioni portati alla stazione di polizia, dove fino al mattino trattenuto in cella e non hanno fornito la possibilità di chiamare in Ambasciata Ucraina.

Dopo che le forze di sicurezza hanno scoperto nel Comitato di sicurezza dello stato della Bielorussia, che ancora nel 2015 è stato vietato l’ingresso sul territorio della Russia, che è stato spiegato con la dicitura «per il coinvolgimento in attività terroristiche».

«E poiché la Bielorussia e il Kazakistan sono con la federazione RUSSA in un visto di zona, il divieto entra automaticamente e alla Bielorussia con il Kazakistan», — ha riferito lui stesso la vittima.

Anche la polizia ha chiesto Жадана sul terrorismo, dopo che hanno messo il timbro nel passaporto di divieto di ingresso in Bielorussia.

In relazione alla detenzione di uno scrittore il ministero degli esteri ha convocato l’ambasciatore della Bielorussia Igor Falco. Il portavoce del ministero ha detto che le spiegazioni беларуской parte per quanto riguarda la detenzione Жадана non soddisfano parte ucraina.

Inoltre, il ministro degli esteri Ucraino Pavlo Klimkin ha discusso con il capo беларуского diplomazia Vladimir Макеєм la situazione con la detenzione a Minsk scrittore ucraino.




In Bielorussia chiamato la detenzione Жадана «malinteso» 12.02.2017

0
Февраль 12th, 2017 by