In Bielorussia tre autori dell’agenzia di stampa russa ha riconosciuto colpevoli di fomentare odio etnico

Minsk city court 2 febbraio ammesso bielorussi autori russo agenzia di stampa REGNUM Dmitry Алимкина, Yuri Павловца e Sergei Шиптенко colpevoli di incitamento all’odio etnico e discordia in contatto con più pubblicazioni. Segnalato da «RIA novosti».

I giornalisti sono stati condannati a cinque anni di reclusione, sospesi per tre anni. Si presume che il tempo di snooze saranno rilasciati su cauzione.

7-8 dicembre i cittadini della Bielorussia Алимкин e Павловец, che sotto pseudonimi scritto articoli per i MEDIA russi, sono stati arrestati dagli agenti di polizia della Bielorussia con l’accusa di incitamento all’odio etnico. I sospetti preparato su misura di pubblicazione, dopo di che hanno ricevuto una ricompensa in denaro attraverso cittadino Bielorussia, che vive a Mosca, ha riferito la commissione d’Inchiesta del paese.

In particolare, sotto lo pseudonimo di Alla tua Prenotazione, che ha usato Алимкин, sul sito REGNUM nel mese di ottobre è uscito il materiale «Bielorussia esce dal mondo Russo di nascosto, tenendo conto ucraino esperienza». In esso Bielorussia si chiamava «folle недогосударством».

Il ministro delle informazioni Bielorussia Giglio Ананич ha detto che alcuni MEDIA della federazione RUSSA «mettere in discussione» la sovranità del suo paese.




In Bielorussia tre autori dell’agenzia di stampa russa ha riconosciuto colpevoli di fomentare odio etnico 03.02.2018

0
Февраль 3rd, 2018 by