In Grecia, i manifestanti hanno preso d’assalto il palazzo del ministero del lavoro

Nella capitale della Grecia Atene il 9 gennaio circa 500 attivisti di movimenti di sinistra hanno preso d’assalto il ministero del lavoro per protestare contro il disegno di legge sulla limitazione del numero di scioperi dei sindacati, ha riferito a Reuters.

Con l’aiuto di rottami, i manifestanti hanno fatto irruzione in un edificio di uffici, salito all’ottavo piano e si sono incontrati con il ministro del lavoro Effy Ахциоглу. Lei ha rifiutato di ritirare l’iniziativa del parlamento su richiesta dei manifestanti.

Modifica della legislazione del lavoro per quanto riguarda la frequenza degli scioperi dovrebbe prendere in considerazione fino al 22 gennaio. L’inasprimento delle politiche sociali e la riforma dell’economia sono per la Grecia le condizioni per l’ottenimento di un aiuto finanziario internazionale.

I principali istituti di credito del paese – la banca centrale Europea, fondo monetario Internazionale e il meccanismo Europeo di stabilità – regolarmente valutazione eseguire la Grecia loro esigenze.




In Grecia, i manifestanti hanno preso d’assalto il palazzo del ministero del lavoro 10.01.2018

0
Январь 10th, 2018 by