In Kazakistan, gli hacker hanno violato 300 siti

In Kazakistan, più di 300 siti hanno subito attacchi di hacker. Tra cui il servizio di risposta agli incidenti ha registrato irruzioni 21 risorsa online locali esecutivi e rappresentativi degli organi di governo, passa Deutsche Welle.

Il kazakhstan, il Centro di analisi e di indagine di attacchi informatici (ЦАРКА) ha riferito che «a seguito di hacking è stato prodotto di massa defacement (tipo di attacco hacker, in cui cambia la home page del sito — ndr) 323 siti. Tra di loro non solo le risorse web di autorità, ma anche ospedali, scuole, teatri, biblioteche.

Come ha sottolineato in un reparto, l’attacco è stato reso possibile a causa della negligenza di proprietari di siti web misure di sicurezza. Alla fine «non è esclusa la perdita di dati sensibili, tra cui personale, informazioni finanziarie, accessi ad altri servizi e sistemi», hanno sottolineato gli esperti ЦАРКА.

In precedenza sugli attacchi cibernetici riportato stati UNITI, Germania, Ucraina, Bulgaria, Svezia e Lituania.




In Kazakistan, gli hacker hanno violato 300 siti 30.01.2017

0
Январь 30th, 2017 by