In parlamento della Moldavia hanno registrato un disegno di legge sull’uscita dal CSI

In parlamento della Moldavia i deputati del partito Liberale registrato законопрект sull’uscita del paese dalla Comunità degli stati indipendenti (CSI), ha riferito una risorsa locale NewsMaker.

Come indicato nel documento, la Russia ha ripetutamente violato un accordo per la creazione della CSI, che si manifestava in sostegno del regime separatista della Transnistria, aggressione militare contro la Moldavia nel 1992, l’occupazione e l’annessione di una parte del territorio dell’Ucraina.

«L’adesione al CSI non ha portato Moldavia nulla. Tutte le soluzioni in questa organizzazione accettano esclusivamente nell’interesse della Russia», – cita l’edizione di una nota esplicativa al progetto.

Nel partito Liberale anche insistere sulla priorità del cammino europeo della Moldova.

Il presidente Moldavo Igor Dodon in un’intervista a una televisione locale TVC21 ha definito l’iniziativa «progetto rischioso», che interesserà 600 mila moldavi, residenti nei paesi della CSI.

Accordo per la creazione di CSI è stato firmato i leader di Russia, Ucraina e Bielorussia nel mese di dicembre del 1991. Ora in CSI comprende anche la Moldavia, Armenia, Azerbaigian, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan.

Nel mese di ottobre–novembre 2014 in Parlamento hanno registrato i progetti di legge sull’uscita dell’Ucraina dalla CSI, ma voto per lui non ha mai avuto luogo.




In parlamento della Moldavia hanno registrato un disegno di legge sull’uscita dal CSI 19.01.2018

0
Январь 19th, 2018 by