InoPressa. Il cremlino soddisfatto delle elezioni: entusiasmo e non richiesto

Putin ha proclamato la vittoria: i russi hanno eletto il nuovo parlamento, in cui cinque anni dominerà obbediente partito. Nella Russia di oggi essere in minoranza quindi навлекать un serio problema, in modo che «la Duma di stato è scivolato al livello di arte drammatica del teatro», osserva il presidente del consiglio. Il voto in Crimea sono passati «sotto il segno di apatia e di umiltà», come in tutto il paese, scrive il FT.

«Vladimir Putin ha proclamato la vittoria di domenica: i russi hanno eletto il nuovo parlamento, in cui continuerà a dominare il suo partito di governo, nonostante il forte calo di affluenza alle elezioni», scrive
The Wall Street Journal. Quattro iscritti del partito — tutto, in fondo, pro-cremlino — devono ottenere seggi alla Duma.

«L’affluenza è oscillato intorno a quota 40%, passando dal 60% nel 2011. Si parla di tangibile apatia degli elettori, in particolare nelle grandi città del paese Mosca e San Pietroburgo», scrive l’autore dell’articolo.

«Le autorità hanno compiuto notevoli sforzi per creare l’impressione di onesti e trasparenti elezioni, dopo che le elezioni di cinque anni fa sono stati macchiata da accuse in tutto il mondo frode e decine di migliaia di persone sono scese per le strade di Mosca», — ha detto la giornalista, menzionando l’invito di centinaia di osservatori internazionali e la nomina a capo CEC difensore dei diritti umani, Ella Памфиловой.

Il cremlino ha voluto ricevere «chiaramente specificato» in diretta. In particolare, per questo motivo le scelte trasferiti da dicembre a settembre, quando ancora non è terminata la stagione delle vacanze, e un servizio indipendente di sondaggi di opinione «Levada-center» dichiarata «agente straniero».

La maggior parte degli intervistati WSJ ha detto che hanno votato per «Russia unita» o altri pro-cremlino partito, anche se alcuni avevano la colpa al partito di governo per i problemi, come pensioni e dei salari bassi.

«Molti elettori hanno detto che, anche se essi non supportano completamente il partito di governo, si considerano le elezioni come un voto di fiducia di Putin, e ha criticato l’opposizione per il fatto che lei non è riuscita a mantenere le sue promesse» — passa la giornalista.

Il nuovo capo della commissione elettorale centrale Ella Памфмлова promesso di dimettersi dalla carica, se le elezioni in Russia ci sono violazioni. «Tuttavia, domenica nuova presidentessa ha dovuto affrontare una serie di incidenti», — scrive Der Spiegel Benjamin Биддер e Cristina Хебель.

Una delle più significative violazioni accaduto al seggio numero 1958 a Rostov-sul-Don: mentre le due donne si alzarono di fronte urne per il voto, per chiudere la panoramica di possibili testimoni, ancora una abbassò di là di alcune decine di newsletter. La scena è stata registrata alle telecamere di sorveglianza.

Un incidente simile si è verificato a Nizhny Novgorod, dove ripieno realizzato uno dei membri della commissione elettorale. Alcuni MEDIA hanno riferito sulle violazioni a San Pietroburgo. Così, dipendente del portale internet «Rosbalt.roux», ha osservato un gruppo di studenti e pensionati, che stavano presso la stazione della metropolitana «Viale dei Bolscevichi». A quanto pare, hanno ricevuto l’indicazione di votare per un candidato particolare, e loro erano stati promessi soldi, si legge sul sito. E il giornalista del portale «Fontanka.roux» anche riuscito a entrare in un gruppo.

«Quando crimea l’ultima volta che è andato alle urne, hanno accolto il referendum, incredibilmente affermato ufficialmente l’annessione russa della loro penisola: hanno lanciato fuochi d’artificio, sventolando bandiere e ballato per le strade — ricorda Max Seddon in The Financial Times. — Tuttavia, quando gli elettori sono venuti per le elezioni del parlamento russo — per la prima volta da quando migliaia di soldati mascherati scelto di Crimea in Ucraina nel 2014, — l’euforia ha preso il posto di apatia e la rassegnazione, sotto il segno di cui domenica il voto è andato per tutto il paese».

«Nonostante le giornate di sole in tutta la penisola, le autorità hanno avvertito che l’affluenza diminuisce a causa di temporali e blackout. Un canale televisivo locale nella città di Armeno anche giocato smartphone ai seggi elettorali. L’osservatore di Yalta ha pubblicato le foto degli elettori, ricevere i biglietti omaggio per il cinema», indica Seddon.

Kiev ha esortato gli stati UNITI e l’UE di inasprire le sanzioni contro la Russia per lo svolgimento delle elezioni in Crimea. Il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha detto che la penisola è trasformato in un «campo di concentramento». Dell’ambasciata russa hanno avuto luogo scontri con la polizia decine di manifestanti, che «giustiziato per impiccagione» l’immagine di Vladimir Putin. Tuttavia, «crimea voto è andato liscio», osserva Seddon.

«Vogliono che siamo stati tutti soddisfatti, — a loro non piace che siamo tornati a casa in Russia», — ha detto il candidato di «EP», (professionale «procuratore» della Crimea. — Ndr). Natalia Poklonskaya.

«Tuttavia, la mancanza di entusiasmo per il voto, ricorda che nella penisola alti prezzi dei beni di consumo, frequenti interruzioni di corrente e le sanzioni occidentali, per cui la Crimea è diventato dipendente da Mosca», si legge nell’articolo.

Il presidente russo vladimir Boris Nemtsov Jeanne, che vive ora in Germania, in un’intervista a Bild ha nominato russa Russia il teatro drammatico, e la sua deputati — burattini di Putin.

Suo padre è stato ucciso da un anno e mezzo fa a Mosca, quando non è chiarita fino ad ora circostanze. E ‘ stato particolarmente duro avversario di Putin. Poteva giocare un ruolo importante in queste elezioni? — chiese il giornalista.

«Sì, mio padre voleva partecipare alle elezioni, — rispose Paese. — Il suo piano era quello di utilizzare il parlamento come una piattaforma per la critica corrotto apparato statale. E, a mio parere, non aveva grandi possibilità di essere eletto».

L’intervistato edizioni d’accordo con l’affermazione che in questo momento i deputati della Duma di stato ascoltano i comandi di Putin: questo dimostra il loro sostegno unanime di una serie di decisioni di Putin, tra cui l’invasione militare in Siria, e in precedenza — «disumane soluzioni come il divieto per i cittadini degli stati UNITI di adottare orfani russi», ha detto Paese. In Russia «è ampiamente diffusa la mentalità di seguito mainstream, perché il fatto di essere in minoranza porta con sé gravi problemi», e «in conseguenza, la Duma di stato è scivolato al livello di arte drammatica del teatro».

Secondo Nemcova, «queste bambole stessi legato a sé la corda; hanno fatto di se stessi dipendenti, perché questo promette loro vantaggio personale».

«Queste elezioni non è né onesto né liberi», ha detto la Russa. «Se partiamo dal fatto che l’ 80% della popolazione della Russia sostiene Putin, il restante 20% deve essere anche presentato alla Duma di stato, — dice il Paese. — In teoria sarebbe 90 deputati. Ma in realtà tutti i 450 posti divideranno tra loro quattro grandi del partito «Russia Unita», i comunisti, «Russia Giusta» e i liberal-democratici».

«Per quanto riguarda la libertà: forse, in Germania tale non presenti, ma in Russia, chi si sognerebbe di votare non per «Russia unita», può facilmente e molto rapidamente perdere il lavoro. Forte di esprimere la propria opinione nel mio paese nel 2016 — questo è un grande rischio personale», — ha sottolineato il Paese.

In conclusione ha detto che la sua esperienza in Germania mostra: «i tedeschi vivono in una democrazia funzionante e in una società libera» e perché «fortemente dispiaciuti per il popolo russo, ma non con Putin, che calpesta i piedi stampa e la libertà».

Traduzione InoPressa




InoPressa. Il cremlino soddisfatto delle elezioni: entusiasmo e non richiesto 19.09.2016

0
Сентябрь 19th, 2016 by