InoPressa. «Inadeguato» il segnale della Russia di sanzioni

Stati UNITI «ha chiarito» il regime di sanzioni nei confronti di FSB: le aziende americane saranno di nuovo, come messo in Russia, di ricevere da FSB licenze per l’importazione di elettronica. Secondo i critici, «Trump ha fatto il regalo di Putin«. I MEDIA scrivono: «Dobbiamo sperare che la soluzione per gli americani a contatto con della agenzia di intelligence — non è l’inizio di un ambizioso allentamento delle sanzioni, altrimenti Trump metterebbe a rischio l’efficacia di questo strumento».

Tesoro degli stati UNITI ha allentato le sanzioni contro i servizi segreti russi FSB, inseriti alla fine di dicembre, Barack Obama, scrive l’editorialista Neue Zuercher Zeitung Benjamin Tribù. Poi, come rappresaglia per gli attacchi russi per le elezioni presidenziali negli stati UNITI, disposti per ordine del Cremlino, Obama ha vietato alle aziende americane di concludere l’affare con il FSB, che, secondo i russi, i rapporti, ha messo in discussione le esportazioni americane IT-tecnologia e dell’elettronica.

Il portavoce della casa Bianca ha sottolineato che l’attuale fase non è l’allentamento delle sanzioni, ma solo un perfezionamento delle misure restrittive.

«Per l’importazione in Russia di qualsiasi elettronica, con la tecnologia di codifica dei dati, le aziende devono ottenere l’autorizzazione del FSB», e questo vale per tutti — da smartphone e tablet a mouse senza fili per computer, scrive l’autore. Se l’ottenimento di tale autorizzazione affare? D’ora in poi, l’acquisizione di licenze e certificati il FSB per un importo fino a 5 mila dollari non sarà un problema. Con questo, le aziende americane ancora vietato vendere qualsiasi tipo di merce FSB, ma anche di esportare qualsiasi prodotto in Crimea, aggiunge l’autore.

Che riferiscono che il Ministero delle finanze degli stati UNITI ritoccato le sanzioni, corrispondente del Financial Times scrive: «il Leader dei democratici alla Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi ha accusato il presidente di quello che lui ha regalato Putin regalo in segno di gratitudine per l’intervento in elezione».

Tuttavia, gli esperti di sanzioni chiamato questo cambiamento di routine la precisazione fatta nell’interesse di società americane, e non la Russia. «Dovremmo fare tutti un passo indietro e un respiro profondo — washington, ha detto l’avvocato Archi Jacobson, specializzato nel commercio internazionale. — Non è un regalo Trump Putin».

Modifica delle sanzioni, che Jacobson ha chiamato «l’eliminazione effetti indesiderati», consente alle aziende americane di pagare il servizio di sicurezza federale per le autorizzazioni necessarie.

«L’amministrazione Trump ha cambiato l’attuale regime di sanzioni contro la russia FSB con l’obiettivo di proporre tecniche necessarie emendamento, ma questo ha causato forti obiezioni dei critici del presidente Trump», scrive il Wall Street Journal.

«Anche i sostenitori di questa misura ha sottolineato che prendere così presto dopo l’entrata Trump in carica significa chiamare politici di attrito», — ha detto la giornalista Felicia Schwartz.

«Forse non è così importante, ma è estremamente inadeguato», — ha detto il consigliere del presidente, il repubblicano, che occupa una posizione dura per la Russia.

Il senatore democratico Mark Warner, un alto membro del comitato intelligence del Senato, ha dichiarato: «Questa piccola misura non deve essere il primo passo nella riduzione o addirittura la revoca delle sanzioni con le più agenzie di intelligence, che è intervenuto nelle nostre elezioni presidenziali».

«Il presidente Trump ha proposto più volte di togliere le sanzioni degli stati uniti con la Russia, per stabilire un rapporto con il presidente Putin. Giovedi, il Dipartimento del tesoro degli stati UNITI ha presentato un emendamento all’attuale regime di sanzioni», — scrive Foreign Policy Elizabeth Rosenberg, dal 2009 al 2013 ha occupato la carica di consigliere presso il Ministero delle finanze degli stati UNITI.

In generale, nell’ambito del regime di sanzioni cambiamento è trascurabile, ma si deve sperare, scrive l’autore, che non è l’inizio di un più vasto di indebolimento. La Trump metterebbe a rischio la reputazione degli stati UNITI e importanti alleanze con i partner per la sicurezza, se annulla efficaci le sanzioni economiche contro la Russia.

«Se Trump costantemente a promuovere un piano unilaterale di revoca delle sanzioni, si schiaccerà attentamente coordinato transatlantica politica estera posizione di Russia, creata così molti dei miei colleghi nel Ministero delle finanze e il dipartimento di Stato», avverte Rosenberg.

«I funzionari europei mi dicono che cercheranno di rimanere sul lato degli stati UNITI, ma anche per mantenere una posizione ferma nei confronti di Mosca», scrive l’autore. Lei ammette che «la disposizione di sanzioni, forse in crash» e «è la confusione e la rottura del legame transatlantico saranno estremamente vantaggiosi Putin».

«Che cosa è più importante: in futuro, chi è sotto sanzioni, con meno probabilità di prenderla sul serio e cercheranno di ottenere intorno a loro, e non in modo costruttivo per cambiare il loro comportamento. Alla fine, questo minerebbe la capacità di Trump e dei suoi successori utilizzare le sanzioni come strumento politico», indica Rosenberg.

Traduzione InoPressa




InoPressa. «Inadeguato» il segnale della Russia di sanzioni 03.02.2017

0
Февраль 3rd, 2017 by