Juncker sui negoziati con il Mei per Brexit: Questo non è un fallimento, è l’inizio dell’ultimo round

Il regno unito e l’unione Europea non sono riusciti a raggiungere un accordo nei negoziati per Brexit a Bruxelles il 4 dicembre. Su questo riferisce la BBC News.

Dopo aver parlato con il presidente della commissione Europea Jean-Claude Juncker, il primo ministro Britannico, Theresa May, ha detto che il progresso raggiunto, ma restano divergenze su più questioni. Ha aggiunto che i negoziati continueranno «fino alla fine della settimana». Mei sicura che siano «conclude positivamente».

Juncker ha sottolineato che al momento non è possibile raggiungere il «pieno consenso», nonostante tutti i loro sforzi. È certo che prima del vertice UE, che inizierà il 15 dicembre, si riesce ad ottenere un «progresso significativo».

Juncker ha sottolineato che l’ultimo incontro – «questo non è un fallimento, è l’inizio dell’ultimo round.

Il referendum sull’uscita del regno unito dall’UE ha avuto luogo il 23 giugno del 2016. Secondo i suoi risultati, il 51,9% dei britannici ha votato per l’uscita del paese dalla comunità, il 48,1% – voluto rimanere nell’UE.

Procedura ufficiale per l’uscita della gran Bretagna dall’UE ha dato il via il 29 marzo 2017 e ci vorranno circa due anni.

Il 19 giugno a Bruxelles, ha iniziato i negoziati per Brexit.

Il 10 novembre si è appreso che il regno Unito intende uscire dalla UE il 29 marzo 2019 nel 23.00 ora locale.

Il rappresentante dell’unione Europea in trattative per Brexit Michel Bernier ha detto che l’unione Europea è di piani per caso, se i negoziati falliscono.

Bruxelles non vuole passare al prossimo round di negoziati, fino a quando non saranno concordati tre domande chiave – i diritti dei cittadini, la compensazione Brexit e il confine con l’Irlanda. Nella fase successiva saranno discussi accordi commerciali.




Juncker sui negoziati con il Mei per Brexit: Questo non è un fallimento, è l’inizio dell’ultimo round 05.12.2017

0
Декабрь 5th, 2017 by