Kasyanov: Nel lungo periodo la Russia è destinata alla stagnazione

Le sanzioni dei paesi Occidentali per l’annessione della Crimea, la guerra nel Donbass, l’intervento in elezione degli stati UNITI e le azioni della federazione RUSSA in Siria condannare la Russia per un lungo stagnazione economica, ritiene oppositore russo Mikhail Kasyanov.

Lo ha dichiarato in diretta radio «Eco di Mosca».

Secondo la politica, presidente degli stati UNITI, Donald Trump firmerà le nuove sanzioni, poiché egli è il leader di un paese, con l’Occidente.

«Hanno detto che il presidente Vladimir Putin e la russia, il regime attuale è inaccettabile in generale, e abbiamo alcun problema di negoziare non saremo, mentre le cause, ci vogliono introdurre sanzioni – e voglio elencare ancora una volta: l’annessione della Crimea; tensione o l’escalation e le operazioni militari nel Donbass, l’intervento in elezione e ora la Siria… Ecco fino a quando tutto questo non sarà liquidata Putin, fino a quando ci saranno queste sanzioni. E questo significa che nel lungo periodo condannati alla stagnazione», ha sottolineato.

Kasyanov ha sottolineato che la Russia è una società di export oriented paese e che non può vivere senza di mercato.

«Non possiamo vivere senza la tecnologia a causa di circostanze dell’Unione Sovietica e degli anni’ 90… Siamo in questo settore in ritardo… Se 10 anni fa si, Federazione Russa, – la nostra quota nella creazione del PIL mondiale è stata del 3,5%, ora è del 2,5%. L’america crea il 25%», ha ricordato.

Un oppositore ha aggiunto che l’unione Europea un accordo con gli stati UNITI sulle sanzioni nei confronti della Russia, perché il mercato russo è incomparabile con gli stati uniti.

«Quali misure di ritorsione in questa economia? Ecco l’unione Europea che male non sono. Sono sicuro che saranno i colloqui del Dipartimento di stato americano, i negoziati per ridurre al minimo questi problemi. L’unione europea – il 25% del PIL mondiale e gli stati UNITI – il 25% del PIL mondiale. Per l’Unione di perdere il mercato degli stati UNITI – in generale è un omicida. Quindi un qualche tipo di profitto – due-tre-quattro miliardi di Russia e di perdere il mercato dell’esistenza di un enorme economia… Questo può anche non essere scelta. Quindi Putin ha portato il nostro paese in questa situazione, che siamo condannati ora inanizione. Non ci può essere alcuna crescita economica, mentre questi quattro fattori non saranno eliminati», ha concluso.

25 luglio Camera dei rappresentanti del Congresso degli stati UNITI ha sostenuto il disegno di legge sulle nuove sanzioni nei confronti della Russia, dell’Iran e della COREA del nord. Il 27 luglio ha approvato il Senato. Il documento è stato inviato per l’approvazione al presidente degli stati UNITI Donald Trump.

Le nuove sanzioni degli stati UNITI suggeriscono una riduzione del termine massimo di finanziamento sul mercato delle banche russe, sotto sanzioni, fino a 14 giorni, mentre per le aziende del settore oil and gas – fino a 30 giorni. Il documento suggerisce anche che il presidente degli stati UNITI può applicare sanzioni a persone che intendono investire nella costruzione di russi esportazione di tubazioni di più di $5 milioni all’anno o $1 milione per volta.

Il disegno di legge obbliga il presidente degli stati UNITI in anticipo accordo con il Congresso per qualsiasi mitigazione o annullamento delle sanzioni. Il capo della casa Bianca non è in grado di prelevare le misure restrittive personali decreto, come era prima.

In risposta alle nuove sanzioni degli stati UNITI, la Russia ha selezionato americana дипсобственность a Mosca e richiede di ridurre il numero dei diplomatici americani in RUSSIA.




Kasyanov: Nel lungo periodo la Russia è destinata alla stagnazione 30.07.2017

0
Июль 30th, 2017 by