Klimkin — Polonia: Cerchiamo di discutere. Per questo siamo aperti. Cerchiamo di parlare come amici

Kiev è aperto al dialogo con Varsavia, ha detto il ministro degli esteri Ucraino Pavlo Klimkin 27 novembre VIII livello Nazionale esperto di forum, organizzato dall’Istituto Gorshenin, riferisce LB.ua.

«Dobbiamo rispettare l’altro. A volte questi messaggi ci sono, per alimentare o la tv, o Facebook», – ha detto il ministro.

Egli ha sottolineato che l’Ucraina «non c’è un’storico narrazione», ma ha sottolineato che su questo tema stanno lavorando.

«In Polonia lo è, ma questo non significa per definizione, che il polacco narrazione è al 100% fedele, e il nostro – 100% corretto. A volte siamo in questa discussione nell’ambito di un totale politicizzazione», – ha detto Klimkin.

Il ministro ha invitato le parti al dialogo: «Cerchiamo di discutere. Per questo siamo aperti. Cerchiamo di parlare come amici. Gli amici possono essere le domande che dobbiamo discutere».

Ucraino istituto della memoria nazionale nel 2017 ha avviato una moratoria sulla riesumazione dei polacchi a causa di atti di vandalismo nei confronti di monumenti e segni in ucraino tombe in Polonia.

Stato di negoziare di revoca della moratoria.

2 novembre, il ministro degli esteri Polacco Witold Ващиковский ha detto che la Polonia intende avviare la procedura, che non permette di entrare nel paese ucraini, «con aria di sfida надевающим uniformi delle SS «Galizia».

A sua volta il presidente Polacco Andrzej Duda ha definito inaccettabile che in posizioni strategiche in Ucraina sono persone che hanno «francamente антипольские» e nazionalista opinioni.

In risposta, il ministero degli esteri dell’Ucraina ha dichiarato che il governo ucraino non i politici con антипольскими punti di vista.




Klimkin — Polonia: Cerchiamo di discutere. Per questo siamo aperti. Cerchiamo di parlare come amici 28.11.2017

0
Ноябрь 28th, 2017 by