Koch: Nemtsov è stato contro Putin. Quindi, in risposta nominare piazza a Mosca nome dell’avversario Trump — Clinton?

Il cremlino non può simmetricamente rispondere a rinominare piazza davanti l’ambasciata russa a Washington in onore di un morto opposizione russo Boris Nemtsov. Questo parere è stato espresso bывший il vice premier RUSSO Alfred Koch in Facebook.

«Boris è stato l’avversario di Vladimir Putin. Quindi, chiamare piazza a Mosca il nome dell’avversario di Donald Trump? Cioè Hillary Clinton? Lenta, e stupido. Chiamare il nome di un morto politica? John Kennedy? Facilmente. Gli americani solo поаплодируют. Martin Luther King? Allo stesso modo», ha continuato.

L’ex vice-premier ha aggiunto che l’area può essere chiamato in onore del più grande nemico dell’America.

«Chi? Hitler? Ok. Lasciate! Lasciate a Mosca sarà piazza di Adolf Hitler. Per gli americani корежило… Se non è divertente? Allora come? Come è possibile «simmetricamente» infastidire gli americani? Sì no! Sai perché? Sì, perché Tommaso non era il nemico della Russia. Era solo un nemico di quelli banditi, che lei ora governano. E l’America banditi non governano. E quindi una risposta simmetrica – non è possibile», ha concluso.

https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=1792641504102900&id=100000712037223



Koch: Nemtsov è stato contro Putin. Quindi, in risposta nominare piazza a Mosca nome dell’avversario Trump — Clinton? 11.01.2018

0
Январь 11th, 2018 by