Kudrin ha dichiarato che la Russia potrebbe subire le conseguenze delle sanzioni per molti anni

Imposto sanzioni contro la Russia possono persistere per molti anni, esercitando un effetto devastante sull’economia del paese e la comunicazione con i mercati esterni. In un’intervista con Reuters, ha detto l’ex capo del ministero delle finanze della Russia, direttore esecutivo del Centro per la ricerca strategica (ЦСР) Alexei Kudrin.

Egli ha ricordato che l’emendamento Jackson–Vanik, secondo cui nel 1974 gli stati UNITI hanno introdotto restrizioni sul commercio con l’unione SOVIETICA, ha continuato ad operare fino al 2012, quando il regime comunista e la stessa Unione Sovietica già da tempo non esistevano.

Secondo Kudrin, la speranza per l’annullamento di sanzioni nei prossimi anni è diminuito. Queste sanzioni rallentano la crescita dell’economia Russa di circa 0,5 punti percentuali all’anno, calcolato capitolo ЦСР.

Secondo Kudrin, la Russia può vivere sotto sanzioni, non rilevando perdite, ma poi sarà troppo tardi.

L’occasione di indebolire gli effetti delle sanzioni, secondo lui, si aprirà dopo le elezioni presidenziali del 2018, quando il Cremlino si aprirà una «finestra di opportunità» per le grandi riforme. In questo caso, anche in condizioni di conservazione delle restrizioni da parte degli stati UNITI e dell’Europa, sarà possibile contare su un’accelerazione del tasso di crescita economica al 4% all’anno, dice l’ex ministro.

Dopo le elezioni presidenziali del 2012, tale finestra, secondo lui, non è stato utilizzato.

Nella primavera del 2017 è stato presentato il «piano di Kudrin», secondo il quale in 2018-2024 anni si propone di ridurre il ruolo dello stato nell’economia e ridurre la dipendenza del paese dal petrolio, investire in formazione, a migliorare le infrastrutture e migliorare i rapporti con l’Occidente per il commercio e l’accesso alle tecnologie.

Il regime di sanzioni è stato introdotto paesi di Europa e stati UNITI a causa della aggressione in Ucraina orientale e meridionale.

28 giugno 2017 il Consiglio dell’unione EUROPEA ha esteso le sanzioni contro la Russia fino al 31 gennaio 2018 in relazione con le azioni della federazione RUSSA per destabilizzare la situazione in Ucraina.




Kudrin ha dichiarato che la Russia potrebbe subire le conseguenze delle sanzioni per molti anni 27.07.2017

0
Июль 27th, 2017 by