La corte federale degli stati UNITI ha rifiutato di Trump in appello la sospensione dell’immigrazione del decreto

Una corte d’appello federale degli stati UNITI ha respinto la richiesta dell’amministrazione del presidente degli stati UNITI Donald Trump riprendere immediatamente il divieto di ingresso nel paese agli abitanti dei sette paesi con una popolazione a maggioranza musulmana.

Su questo riferisce la BBC.

«La corte d’appello federale degli stati UNITI ha respinto la richiesta dell’amministrazione di Trump riprendere immediatamente il divieto di ingresso, bloccato da un giudice federale il venerdì», si legge nel messaggio.

In precedenza, il dipartimento di giustizia degli stati UNITI appello la decisione della corte federale di Seattle relativamente alla cessazione firmato Trump decreto.

Annunciato l’intenzione di ricorrere in appello contro questa decisione per quanto riguarda il decreto che vieta il rilascio di visti ai residenti dei sette paesi con una popolazione a maggioranza musulmana, il ministero ha dichiarato subito dopo la sua adozione. La casa Bianca ha anche detto, che ritengono legittimo il decreto, opportuno e finalizzati alla difesa del paese e dei suoi abitanti.

Ricordiamo che il decreto del presidente degli stati UNITI «SULLA protezione del paese da ingresso terroristi stranieri» è stato firmato il 27 gennaio ed è diventato il più risonante soluzione perfetta per i primi giorni di lavoro della nuova amministrazione.

Decreto Trump ha causato una tempesta di proteste negli stati UNITI e in tutto il mondo, la sua esecuzione incontra restrittivi.




La corte federale degli stati UNITI ha rifiutato di Trump in appello la sospensione dell’immigrazione del decreto 05.02.2017

0
Февраль 5th, 2017 by