La corte ha iniziato la procedura di fallimento «Dniproavia» – MEDIA

Tribunale di commercio della regione di Dnipropetrovsk 13 novembre è iniziata la procedura di fallimento della compagnia aerea «Dniproavia» per la causa di società di raffinazione «Ukrtatnafta». Questo è stato segnalato edizione Enkorr.

Il pretesto per iniziare la procedura di fallimento è servito il debito della compagnia aerea per il carburante della RAFFINERIA Kremenchug (incluso nel PAO «Ukrtatnafta») pari a 163,3 milioni di uah senza tener conto di interessi e sanzioni. Il debito a giugno 2016, ha confermato la stessa corte, si legge in una pubblicazione.

Il suo debito «Dniproavia» riconosciuto e la decisione della corte non ha disputato, scrive il quotidiano.

Osserva che il debito si è formato ai sensi del contratto di acquisto di carburante per aerei da settembre 2010, secondo il quale per sei anni nell’indirizzo «Dniproavia» messo carburante per 440,4 milioni di uah, di cui è stato pagato 277,1 milioni di uah.

30 marzo 2017 il procuratore generale dell’Ucraina Yuriy Lutsenko ha detto che il tribunale ha ordinato di restituire allo stato il 94,5% delle azioni «Dniproavia». Compagnia aerea possedeva gruppo finanziario-industriale «Private», in comproprietà è un uomo d’affari Igor Kolomoisky. Il procedimento per questo motivo continua.

«Ukrtatnafta» da ottobre 2007 è sotto operativi di controllo di un gruppo «Privat».




La corte ha iniziato la procedura di fallimento «Dniproavia» – MEDIA 15.11.2017

0
Ноябрь 15th, 2017 by