La corte ha permesso di ritardare il capo di milizie Zakharchenko

La corte d’appello di Kiev, 8 febbraio ha dato il permesso per la detenzione di un capo di milizie Alexander Zakharchenko. Informa l’ufficio stampa della corte.

La decisione è stata presa per la denuncia del Procuratore generale per la decisione della corte di Shevchenko di Kiev dal 14 dicembre 2016, quando i giudici di detenzione Zakharchenko ha negato.

Zakharchenko devono ritardare con l’obiettivo di azionamento in tribunale per il riesame della richiesta di applicazione di misure di restrizione in forma di detenzione.

Zakharchenko sospettato di coinvolgimento in attività di un’organizzazione terroristica «repubblica popolare di Donetsk».

In precedenza Zakharchenko ha detto che i militanti possono qualificarsi per la regione di Kherson e altri «centri abitati».

Egli è il principale sospettato in un caso di morte di civili sotto Волновахой a seguito di un attentato terroristico nel 2015.

In precedenza ha guidato donetsk dipartimento di fight club «Baluardo».




La corte ha permesso di ritardare il capo di milizie Zakharchenko 09.02.2017

0
Февраль 9th, 2017 by