La corte in Zimbabwe ha deciso che la partecipazione di militari in cambio di potere era legittimo

La corte suprema dello Zimbabwe ha chiamato legittime azioni militari, che con la forza rimosso dal potere l’ex presidente Robert Mugabe. Su questo riferisce il canale televisivo ABC.

Questo significa che ciò che è accaduto non è considerato un colpo di stato militare.

La corte ha anche definito illegale la sospensione dalla carica di vice-presidente del paese Эммерсона Мнангагвы. 24 novembre Мнангагва ha prestato giuramento come nuovo presidente dello Zimbabwe.

Stazione tv, osserva che gli avvocati ritengono la decisione della corte precedente per «efficace legalizzazione dell’intervento militare nel caso del governo».

Il 15 novembre i militari hanno annunciato la cattura di potere in Zimbabwe e arresto di 93 anni, Mugabe, che ha governato il paese di 37 anni. Quando hanno detto che la loro azione non può essere considerata come un colpo di stato militare.

Prima di questo African News Agency ha scritto che Robert Mugabe ha condotto i negoziati con i militari e presumibilmente era disposto a dimettersi, se sua moglie rilascerà all’estero.

Il 18 novembre l’agenzia Reuters ha riferito che il partito «Зимбабвийский african national union – Patriotic front» prevede di inviare un presidente in pensione. 19 novembre Mugabe hanno tolto la carica di capo del partito di governo del paese.

20 novembre Mugabe ha scelto di andare in pensione, a condizione di garantire l’immunità da procedimenti giudiziari per lui e sua moglie Grace. 21 novembre ha annunciato le dimissioni.




La corte in Zimbabwe ha deciso che la partecipazione di militari in cambio di potere era legittimo 26.11.2017

0
Ноябрь 26th, 2017 by