La corte suprema della federazione RUSSA ha autorizzato a Putin засекречивать perdita dell’esercito in tempo di pace

La corte suprema della federazione RUSSA ha confermato la legittimità del decreto del presidente della Russia , Vladimir Putin, di засекречивании perdite dell’esercito russo in «tempo di pace». Informa UNIAN con riferimento a un avvocato di Ivan Pavlov.

«Oggi la corte Suprema ha confermato la sua decisione sulla legittimità засекречивания informazioni sulle perdite di personale delle forze armate della federazione RUSSA», – ha detto Paolo.

A suo parere, tenendo conto dell’interesse pubblico a questo tipo di informazioni, per il verificarsi di cause penali con l’accusa di cittadini di tradimento, per la raccolta e la divulgazione di segreti di stato «purtroppo, per usare un eufemismo, forse».

Pertanto, il ricorso i ricorrenti non sono disposti con decreto, è stato respinto e la decisione di primo grado, è entrato in vigore.

Come è noto, il 28 maggio Putin sullo sfondo di un invasione di militari russi in Ucraina si è riferito al segreto di stato le informazioni sulle perdite tra il personale militare il ministero della Difesa della federazione RUSSA, durante lo svolgimento di operazioni speciali in tempo di pace.

Il 16 giugno la decisione è stata impugnata presso la corte Suprema della federazione RUSSA, che il 13 agosto ha riconosciuto il suo legale.

Querela presentato russi politici, avvocati, giornalisti e difensori dei diritti umani – Arkady Бабченко, Vladimir Corvi, Denis Востриков, Svetlana Davydova, Paolo Каныгин, Ruslan Карпук, Timur Olevsky, Ivan Pavlov, Grigory Pasko, Leone Schlossberg.

L’imputato ha agito Putin.




La corte suprema della federazione RUSSA ha autorizzato a Putin засекречивать perdita dell’esercito in tempo di pace 10.11.2015

0
Ноябрь 10th, 2015 by