La corte suprema occupata Crimea ha restituito il ricorso Умерова

Controllata dal Cremlino, la corte Suprema della Crimea ha restituito il ricorso vice presidente del Parlamento del popolo tartaro di crimea Ильми Умерова sulla soluzione occupazionale del tribunale, che ha consentito la produzione di attività investigative nei confronti di un avvocato Nicola Полозова. Su questo stesso Умеров ha scritto martedì 7 febbraio, a Facebook.

«La corte suprema della Crimea ha restituito il mio appello avverso la sentenza della corte distrettuale di Kiev Simferopol dal 13 dicembre 2016, cui è consentito di produzione attività investigative nei confronti di un avvocato Полозова a mio procedimento penale… Non sono nemmeno in considerazione…», scrive.

Secondo Умерова, l’esame del ricorso stesso Полозова fissata per il 14 febbraio.

«Il testimone per il caso non può essere un avvocato, su questo stesso caso… Illusioni non stiamo costruendo, ma per difendersi…», – ha sottolineato anche Умеров.

Come riportato, il 25 gennaio in Crimea occupata FSB difensore крымскотатарских attivisti Ахтема Чийгоза e Ильми Умерова Nicola Полозова.

Nel mese di novembre 2016 Полозов dichiarato che l’investigatore FSB in realtà Умерова, accusato dalle autorità russe in «separatismo», cerca di eliminarlo, Полозова, di processo, portando in stato testimone e garantendo lo svolgimento del suo interrogatorio.




La corte suprema occupata Crimea ha restituito il ricorso Умерова 07.02.2017

0
Февраль 7th, 2017 by