«La cosa più strana di confine in Europa». Lukashenko ha incaricato di risolvere nel 2018 i rapporti con la RUSSIA nel settore di frontiera

Nel 2018 la Bielorussia dovrebbe risolvere tutte le questioni con la federazione RUSSA in frontiera settore. Lo ha detto il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko nel corso della riunione di giovedì a Minsk, ha riferito l’agenzia «Interfax-Ucraina».

«Da febbraio 2016 bielorusso-russo di confine ha acquisito il segreto di stato, come viene spesso chiamato in internet e ovunque, «la più strana di confine in Europa». Con questo tempo da parte russa, senza notifica ufficiale di inizio di esercitare un completo controllo passaporti nei confronti di tutte le persone, luoghi per il trasporto su strada, e quindi – in aereo e ferroviario… È normale, quando tra i due stati fraterni e i popoli di nuovo ripristinato il limite che abbiamo lavorato così duramente girato più di 20 anni fa. Non so chi sia…», – ha detto Lukashenko.

Egli ha sottolineato che, secondo le dichiarazioni della federazione RUSSA, viene per motivi di sicurezza.

«Ma di quale sicurezza può essere un discorso, se abbiamo congiunti liste di stranieri, a cui è negato l’ingresso nel territorio dello stato dell’Unione. Nessuno può entrare, chi si trova in queste liste. Chi non si trova, ha il diritto di entrare, fino a quando non entra in queste liste. Quindi ogni sorta di scuse e link a quello che abbiamo presumibilmente non sta succedendo qui, è fatto, e quindi viene introdotto il confine, sono insostenibili», – ha detto il presidente della Bielorussia.

Allo stesso tempo, secondo Lukashenko, in parallelo, è necessario affrontare le questioni di riammissione.

«I clandestini vanno a noi principalmente attraverso la Russia – lo dimostra la statistica. Questi problemi devono essere risolti in modo costruttivo, al tavolo delle trattative. Nel corso dell’anno 2018 tutte le domande devono essere rimossi. E vivere ci dignità, mostrando un esempio per tutti nel mondo, come possono vivere amichevole popoli e dello stato», – ha detto.

All’inizio del 2017 confine tra la RUSSIA e la Bielorussia non è stato designato il terreno e punti di confine non esisteva. Edizione di «Kommersant» ha scritto che grazie a questo Bielorussia hanno usato i russi, a cui è negato l’uscita dalla Russia. Sono senza controllo doganale cadde in Bielorussia, e poi viaggiato in Europa e in altri paesi.

Nel mese di febbraio, la Russia ha stabilito un confine di zona al confine con la Bielorussia. Capo del servizio stampa del ministero degli esteri Maria Ваньшина nei commenti l’agenzia BELTA ha riferito che la Russia ha preso questa decisione, senza preavviso Minsk.

Dal 12 febbraio in Bielorussia è entrato in vigore il decreto Lukashenko, che prevede l’esenzione dal visto di ingresso nel paese per un periodo non superiore a cinque giorni per i cittadini di 80 paesi in caso di arrivo dopo aeroporto nazionale Minsk.

Dal 15 maggio la Federazione Russa ha introdotto il controllo delle frontiere per aeromobili e passeggeri che arrivano dalla Bielorussia e volare via di nuovo.




«La cosa più strana di confine in Europa». Lukashenko ha incaricato di risolvere nel 2018 i rapporti con la RUSSIA nel settore di frontiera 11.01.2018

0
Январь 11th, 2018 by