La duma di stato revocato il divieto di violenza domestica. Il consiglio d’Europa ha detto che la Russia «si muove indietro»

La duma di stato della federazione RUSSA in venerdì, 27 gennaio 2017 ha approvato in terza e ultima lettura la legge sulla depenalizzazione di percosse nei confronti di membri della famiglia e le persone vicine. Quando la legge approva un Elicottero e la firma del presidente, le percosse nei confronti di persone vicine saranno trasferiti da un numero di reati in illeciti amministrativi, informa NEWSru.com.

Tenere una riunione contro la depenalizzazione di violenza domestica non è stato permesso di
Volodin ha spiegato il permesso di percosse la necessità di «creare famiglie forti»
Consiglio d’Europa: questo è un chiaro segno di movimento fa nella Federazione Russa

Per scatenare una vasta risonanza il disegno di legge votato 380 deputati, ha parlato contro solo tre. Nessun popolo eletto non si è astenuto dall’annuncio della sua opinione.

Durante la discussione dell’iniziativa fazione di «Russia Unita», «Russia Giusta» e il partito LIBERAL democratico, ha optato per l’adozione del disegno di legge. Il partito COMUNISTA inizialmente oppose l’adozione di atti normativi, ma in ultima analisi, ha sostenuto la decisione della maggioranza.

«…Le percosse nei confronti di membri della famiglia, altre persone vicine saranno attribuiti al diritto amministrativo», si legge nella nota esplicativa al documento. Tuttavia si precisa che faccia nuovamente commesso tale atto, saranno coinvolti per la legge penale.

Attualmente per tali azioni è prevista una sanzione in forma fino a 360 ore di lavoro obbligatorio, fino a un anno di libertà vigilata, a due anni di limitazione o privazione della libertà, a due anni di lavori forzati o l’arresto fino a sei mesi.

Nell’estate del 2016 in Russia di putin stato depenalizzato perfetti per la prima volta le percosse nei confronti di non cari, ma simili atti nei confronti dei parenti rimasti un reato penale. Questo ha provocato nella società polemiche sul perché le percosse nei confronti di volti sconosciuti dovrebbe essere considerato una violazione amministrativa, e in famiglia un reato penale.

L’adozione di questo disegno di legge fortemente condannano i difensori dei diritti umani.

L’anno scorso un membro del Consiglio per i diritti umani presso il presidente della federazione RUSSA Svetlana Aivazova, citando i dati del MINISTERO degli interni, ha dichiarato che circa il 40% di reati in questo paese offre voli in famiglia. In particolare, parenti avviene ogni 11 ° omicidio. Per mano di membri della famiglia con gennaio 2015 a settembre 2016 morti 539 donne russe e 56 bambini.

Nel frattempo, la notizia ha già suscitato un’ondata di indignazione in Europa, dove questa pratica è stato chiamato «medievale». Nei messaggi dei MEDIA e i commenti di esperti osserva che in RUSSIA ora ai membri della famiglia possono essere trattati peggio che in UE «per i cani o i gatti».

Ad esempio, in Polonia, come riportato in precedenza, il parlamento sta per vietare di tenere in catene di animali domestici o di utilizzarli in un circo discorsi.

Inoltre, i polacchi, i legislatori possono rendere illegale l’allevamento di animali da pelliccia bestia per scopi commerciali.

E dal 2016 nella Repubblica di Polonia pagano 120 euro ogni famiglia, con un bilancio di un animale da un rifugio.

Tenere una riunione contro la depenalizzazione di violenza domestica non è stato permesso di

Dipartimento regionale per la sicurezza di Mosca ha respinto la richiesta di esecuzione 28 gennaio nella zona di Palude della capitale della federazione RUSSA manifestazione contro la depenalizzazione di percosse nei confronti di membri della famiglia. La risposta del dipartimento ha pubblicato uno degli organizzatori del raduno di Alessandro Resurrezione sulla sua pagina Facebook.

Il documento afferma che «nel percorso specificato non esiste ancora giochi per lo svolgimento di un evento pubblico con il dichiarato sacco di persone». Nella domanda, presentata in municipio il 17 gennaio, il numero massimo di partecipanti si migliaio di persone. Inoltre, lo svolgimento di un comizio in piazza Bolotnaya presunto «creerà un problema di circolazione di pedoni e veicoli, di limitare l’accesso moscoviti a infrastrutture, violi i diritti dei cittadini, non coinvolti nell’evento», notificato in ufficio.

«In Palude hanno dato almeno 100 mila persone, risente della Resurrezione. — Inoltre, sulla Palude già entrare più di 100 mila persone nel 2011. Il guado è diventato meno di sei anni?» Trasporti per la zona di Palude non va, pertanto, i manifestanti non possono fermarlo, e per quanto riguarda la presunta violazione dei diritti di chi non è coinvolto in azioni, allora si può dire di qualsiasi manifestazione in qualsiasi territorio, ha aggiunto l’attivista.

Vale la pena ricordare che la partecipazione al «incoerenti» con le autorità locali (e nella federazione RUSSA nella maggior parte dei casi azioni di protesta consenso non si ottiene) strada promozioni, anche sotto forma di singoli picchetti, dal 2016 è considerato dalle autorità russe reato penale, cioè un reato. I primi due di violazione di tale prescrizione comporterà sé la responsabilità amministrativa, e già dal terzo — la responsabilità penale.

Il primo condannato per così inaudito nel mondo moderno «crimine» è un attivista Ildar Дадин, «colpevoli» solo in posizione eretta con un cartello sul marciapiede.

Volodin ha spiegato il permesso di percosse la necessità di «creare famiglie forti»

L’ex primo vice capo dell’amministrazione del presidente Russo, ma ora speaker della Duma di stato, «russia unita» Vyacheslav Volodin ha detto che, per determinare la posizione della camera bassa del parlamento al controverso disegno di legge sulla depenalizzazione di famiglia percosse di deputati guidato la «preoccupazione per la creazione e il salvataggio di famiglie forti» e alcuni «sondaggi d’opinione», secondo la quale la maggior parte dei russi «supportano» soft relazione a tali conflitti.

«Per noi è importante, per non interferire in famiglia, per noi è importante che queste domande sono state percepite dalla società in modo che lo stato crea le condizioni per la creazione di famiglie forti…

Partiamo dal presupposto che in generale è necessario escludere la violenza coniugale, deve fare di tutto per la famiglia sono stati forti, per non avere conflitti», — cita russa «Interfax».

Consiglio d’Europa: questo è un chiaro segno di movimento fa nella Federazione Russa

Il 16 gennaio il segretario generale del Consiglio d’Europa , Thorbjørn Jagland, ha inviato una lettera al presidente della Duma e del Consiglio della Federazione, in cui ha espresso la sua «profonda preoccupazione» in connessione con la questione alla camera il disegno di legge. Egli ha esortato la Duma e il Consiglio della Federazione non prendere questo disegno di legge, così come, a suo parere, «la traduzione di percosse in famiglia dalla categoria di reati in illeciti amministrativi sarebbe stato un chiaro segno di movimento fa nella Federazione Russa, e ha provocato sarebbe un duro colpo per uno sforzo globale, volto a sradicare la violenza domestica».

Jagland ha ricordato che la Russia ha l’obbligo di rispettare la carta sociale Europea, che contiene obbligare le parti a garantire la protezione dei bambini dalla violenza.

In risposta, la parte russa ha detto non corrisponde una pressione da parte dell’Europa su questo tema.

«Quando si tratta di decidere la Duma di stato della federazione RUSSA, è una questione di deputati della Duma di stato», — ha risposto Ягланду.

«E quando un funzionario, un uomo rispettato, il segretario generale del Consiglio d’Europa in questo modo cerca di influenzare le decisioni — ci sono le leggi che proteggono i deputati da tale intervento, da tale pressione. Perché in realtà questo è inaccettabile» — ha sottolineato nella Duma di stato russa.




La duma di stato revocato il divieto di violenza domestica. Il consiglio d’Europa ha detto che la Russia «si muove indietro» 27.01.2017

0
Январь 27th, 2017 by