La madre del defunto in Vita combattente ha vinto una causa contro la federazione RUSSA

La madre di un militare di Yaroslav Костышина, che è morto durante la guerra nel Donbass, ha vinto una causa contro la Russia. La relativa decisione sul recupero di uno stato aggressore quantità equivalente di 60 migliaia di euro a favore di Maria Костышиной 7 febbraio ha preso Ivano-Frankivsk della corte comunale, trasmette TSN.

L’anno scorso in tribunale la Russia ha presentato la moglie del defunto Svetlana, che con le sue due figlie, vive in una piccola città Ярмолинцы regione Khmelnitsky. Ярмолинецкий corte distrettuale ha deciso di raccogliere con la Federazione Russa in favore della vedova Костышина e giovanile figlie importo dei danni morali e materiali, equivalente 189 migliaia di euro.

Allora, la parte russa non ha presentato ricorso. Se entro dieci giorni non sarà impugnata e la decisione della corte Ivano-Frankivsk, entrerà in vigore e la famiglia riceverà un motivo legittimo chiedere un risarcimento.

Per costringere la RUSSIA a rispettare la decisione della corte, Maria Костышина intenzione di rivolgersi alla corte Europea dei diritti dell’uomo. Un’altra opzione — dopo che la decisione è entrato in vigore, trasmettono Stato dirigente di servizio, che può arrestare il conto o la proprietà di società russe sul territorio dell’Ucraina, vendere, e dal ricavato di pagare un risarcimento.

La vittima maggiore Jaroslav Костышин nato a Ivano-Frankivsk, è stato il personale militare, ufficiale, ha servito nell’esercito dal 1998. Secondo la madre, Jaroslav partì per il fronte per volere di guida. In oriente Jaroslav era il comandante post su posizioni vicino aeroporto di Donetsk. È morto il 29 marzo 2014 durante l’esecuzione di compiti di servizio militare nella Storia.

Dopo la morte di Jaroslav sua moglie è entrata nei ranghi APU per contratto. Ora serve la parte militare in Iarmolincy.

Come riportato, l’Ucraina documenta del tribunale Dell’aja per le conseguenze del bombardamento di Regione.




La madre del defunto in Vita combattente ha vinto una causa contro la federazione RUSSA 10.02.2017

0
Февраль 10th, 2017 by