La nuova Zelanda ha vietato l’ingresso ai diplomatici russi, deportato i paesi occidentali in risposta all’avvelenamento Skripal

Nuova Zelanda impedito l’ingresso nel paese ai diplomatici russi, che hanno lavorato sotto copertura in altri stati e sono stati espulsi da lì, dopo l’avvelenamento di Sergei e Yulia Скрипалей. Lo ha riferito il primo ministro della Nuova Zelanda Jacinda Ardern, riferisce Reuters.

Lei ha detto che i nomi diplomatici espulsi inseriranno nella lista di persone a cui è negato l’ingresso nel paese.

27 marzo Ardern ha detto che la Nuova Zelanda vorrebbe bandire spie russe in risposta all’avvelenamento Skripal e di sua figlia, ma non è stato in grado di rilevare.

Alcuni neozelandesi politica in risposta criticato il primo ministro. Secondo loro, Ardern dato troppo debole risposta alle azioni della Russia e messo a repentaglio le relazioni tra la Nuova Zelanda con gli alleati occidentali.

4 marzo 2018 66 anni Skripal e i suoi 33 anni, figlia di Giulio, è stato ricoverato con i sintomi di avvelenamento in inglese di Salisbury.

L’inchiesta ha rivelato che durante l’attentato è stato utilizzato sviluppato in Russia nervino agente «Principiante». Il primo ministro Britannico, Theresa May, ha chiesto al Cremlino di spiegare quello che è successo fino a sera, 13 marzo, altrimenti Londra sarà considerato un incidente illegale l’uso della forza contro la Russia regno unito.

La posizione del regno unito ha sostenuto le autorità di Francia, stati UNITI, Germania, Australia e altri paesi.

Mosca ha rifiutato di rispondere all’ultimatum di Londra e ha chiesto di fornire campioni di sostanze, che hanno avvelenato Скрипалей.

14 marzo le autorità della gran Bretagna ha annunciato l’espulsione 23 diplomatici russi, e anche la sospensione previste contatti bilaterali con la federazione RUSSA. Il 17 marzo la Russia ha annunciato di persona non grata 23 diplomatici britannici.

Dopo la gran bretagna diplomatici russi inviato circa 30 paesi. Un certo numero di paesi ritirato dalla federazione RUSSA i suoi ambasciatori per consultazioni.

NATO ritira anche l’accreditamento di sette rappresentanti russi, con l’Alleanza.




La nuova Zelanda ha vietato l’ingresso ai diplomatici russi, deportato i paesi occidentali in risposta all’avvelenamento Skripal 30.03.2018

0
Март 30th, 2018 by