La russia non finanzierà la PACE nel 2018 – il vice speaker della Duma di stato

La russia non ha intenzione di pagare i contributi per il finanziamento dell’attività dell’assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE) nel 2018. Su questo «Izvestia» ha detto il vice-presidente della duma di Stato della federazione RUSSA Pietro del Colon.

«La russia ha congelato i contributi in PACE, così come ha rifiutato di partecipare all’assemblea. Tale decisione è stata presa a causa di una discriminante politica dell’organizzazione. Noi crediamo che fino a quando non sarà modificato il regolamento del suo lavoro, di senso nella nostra partecipazione in essa non c’è», – ha detto il Colon.

A suo parere, è improbabile che entro la fine del 2017 PACE apporta modifiche al regolamento che vietano di privare di autorità nazionali di delegazione.

L’importo del contributo annuale Russia per il finanziamento di PACE è di circa €40 milioni di Dimensione bloccato i pagamenti è di circa €11 milioni, ha sottolineato Spessa.

La russia è stata privata del diritto di voto PARLAMENTARE nel mese di aprile 2014 – subito dopo l’annessione della Crimea e l’inizio delle operazioni militari nel Donbass. 28 gennaio 2015 PACE ha adottato una risoluzione in cui ha esteso le sanzioni contro la Russia e ha il suo diritto di voto fino ad aprile.

In segno di protesta, una delegazione della federazione RUSSA ha detto che sospende i contatti con la PACE.

Nel 2016-2017 anno la delegazione della federazione RUSSA non ha partecipato all’assemblea.




La russia non finanzierà la PACE nel 2018 – il vice speaker della Duma di stato 14.09.2017

0
Сентябрь 14th, 2017 by