La scozia ha invitato la gran Bretagna dopo il Brexit proteggere l’esportazione di whisky

Il governo Scozzese ha invitato il regno unito a livello legislativo proteggere l’esportazione di whisky scozzese dopo Brexit, riferisce la BBC.

Un trattamento adeguato al governo britannico ha annunciato il ministro dell’economia Scozzese Keith Brown.

Ogni anno questo settore porta Scozia £4 miliardi di fatturato, e sancito nell’UE la definizione protegge la vendita di prodotti di scarsa qualità. Inoltre, l’ambito di produzione di whisky fornisce posti di lavoro di circa 20 mila, scozzese ha ricordato il ministro.

«Gli stati UNITI nel corso della discussione di un transatlantico di trading e gli investimenti di partenariato hanno fatto capire chiaramente che sosterranno l’indebolimento definizione di whisky, che si aprirà il mercato per un certo numero di prodotti che attualmente non soddisfano questo standard», – ha detto Brown.

Il governo britannico Brown ha confermato la sua intenzione di difendere i produttori di whisky, compreso il fatto che Londra ha «stretti rapporti» con la Scotch Whisky Association e produttori del prodotto.

«Scotch è successo prodotto di esportazione del Regno Unito, e continueremo a sostenere la prosperità del settore e dopo l’uscita del regno unito dall’UE», – ha detto un portavoce del governo britannico.




La scozia ha invitato la gran Bretagna dopo il Brexit proteggere l’esportazione di whisky 30.07.2017

0
Июль 30th, 2017 by