L’attrice Rose Mcgowan ha detto che è costretta a vendere la loro casa a causa di procedimenti legali Вайнштейном

L’attrice Rose Mcgowan, che è stato uno dei primi raccontarono di molestie da parte di un produttore Harvey Weinstein, costretta ad esporre la sua casa sulle colline di Hollywood in vendita per pagare l’assistenza legale, che ha ricevuto dall’aperta campagna contro il produttore. Questo riporta il Daily Mail.

«Ho bisogno di vendere la mia casa adesso, per pagare le spese legali e i debiti, e continuare a combattere con il mostro», – ha detto Mcgowan, senza mai menzionare il nome di Weinstein.

Secondo lei, dietro la parola «mostro» vale la pena di una persona in particolare, perché l’attrice non vuole dire il suo nome.

All’inizio di ottobre, il quotidiano The New York Times ha pubblicato un’indagine sulle molestie sessuali Weinstein in materia di attrici e subordinati, che, secondo la pubblicazione, ha continuato per diverse decine di anni. Attrice Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow, Cara Delevingne, Asia Argento, Ashley Judd, Rose Mcgowan, Lucia Stoller, mira Sorvino, Rosana Arquette hanno detto che sapevano o si sono incontrate con le molestie sessuali da parte di Weinstein. Secondo la CNN, il numero delle donne che accusano un produttore di molestie, ha raggiunto i 40.

Più tardi Mcgowan ha ammesso che i rappresentanti di Weinstein hanno chiesto di mantenere il silenzio sulle molestie sessuali da parte sua in cambio di $1 milione.




L’attrice Rose Mcgowan ha detto che è costretta a vendere la loro casa a causa di procedimenti legali Вайнштейном 10.01.2018

0
Январь 10th, 2018 by