Lavrov ha detto Тиллерсону, che la politica degli stati UNITI ha dimostrato di essere in mani русофобских forze – il ministero degli esteri della federazione RUSSA

Oggi durante una telefonata tra il ministro degli esteri RUSSO Sergei Lavrov e il segretario di stato USA Rex Тиллерсоном è stato sollevato il tema delle misure di Russia in risposta all’espulsione dagli stati UNITI diplomatici russi nel mese di dicembre 2016. Informa il ministero degli esteri della federazione RUSSA.

«Lavrov ha sottolineato che la decisione di equiparare il numero dei dipendenti americani e russi, rappresentanze diplomatiche, ma anche di chiudere l’accesso a due oggetti dell’ambasciata degli stati UNITI è causata da una serie di ostili i passaggi di Washington. Tali azioni hanno incluso illegali le sanzioni contro la Russia, diffamatorie accuse contro di lei, l’espulsione di massa di diplomatici e di espropriare la nostra (della federazione RUSSA. – «GORDON») diplomatica di proprietà», si legge nel messaggio.

Il ministro russo ha definito l’azione degli stati UNITI «americani provocazioni».

«Gli ultimi eventi hanno dimostrato che la politica degli stati UNITI ha dimostrato di essere in mani русофобских forze che spingono Washington su un percorso di confronto. Le nostre limitate e assolutamente adeguate misure – non è la risposta, secondo il principio «occhio per occhio», e un passo obbligato, completamente rientrano nella prassi internazionale», – ha sottolineato il ministero degli esteri della federazione RUSSA.

Lavrov ha detto che la RUSSIA «è ancora pronta per la normalizzazione delle relazioni bilaterali con gli stati UNITI e la cooperazione su questioni cruciali dell’agenda internazionale». A suo parere, questo è possibile solo sulla base di uguaglianza, il rispetto reciproco e la costruzione di un equilibrio di interessi.

Nel mese di dicembre 2016 nell’ambito di un pacchetto di sanzioni contro la federazione RUSSA, le autorità STATUNITENSI hanno sequestrato due residenze di campagna diplomatici russi a New York e Maryland. Inoltre, il dipartimento di Stato degli stati UNITI ha dichiarato persona non grata 35 diplomatici russi. In una dichiarazione, il presidente del Dipartimento di stato Mark Toner ha detto che le loro azioni «non conformi diplomatico o consolare stato».

Nel mese di maggio 2017 assistente del presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin, Yuri Ushakov ha detto che la Russia attende la restituzione della proprietà negli stati UNITI, e ha minacciato di contro misure.

25 luglio Camera dei rappresentanti del Congresso degli stati UNITI ha sostenuto il disegno di legge sulle nuove sanzioni nei confronti della Russia, dell’Iran e della COREA del nord. Il 27 luglio le nuove sanzioni, ha sostenuto il Senato. Avanti il disegno di legge deve procedere all’approvazione del presidente degli stati UNITI Donald Trump.

Oggi, in risposta a un nuovo pacchetto di sanzioni nei confronti della federazione RUSSA, la parte russa ha deciso di sospendere dal 1 ° agosto l’uso l’ambasciata degli stati UNITI in Russia tutte le aree di stoccaggio il Traffico in strada a Mosca e ville in Argento Bohr. Inoltre, gli stati UNITI chiesto di ridurre il numero dei diplomatici americani sul territorio della federazione RUSSA, portando il loro numero è in conformità con il numero di diplomatici russi negli stati UNITI.




Lavrov ha detto Тиллерсону, che la politica degli stati UNITI ha dimostrato di essere in mani русофобских forze – il ministero degli esteri della federazione RUSSA 29.07.2017

0
Июль 29th, 2017 by