Lavrov ha espresso Тиллерсону protesta a causa scattate bandiere con il consolato Russo a San Francisco

Il ministro degli esteri Russo, Sergei Lavrov, in una conversazione telefonica con il segretario di stato degli stati UNITI Rex Тиллерсоном ha espresso una protesta in relazione con le azioni delle autorità statunitensi, распорядившихся togliere le bandiere russe con edifici del consolato della federazione RUSSA a San Francisco. Lo ha riferito il servizio stampa del ministero degli esteri.

«Sottolineato che continuato i funzionari degli stati uniti arbitrarietà direttamente in contrasto con suono di altissimo livello dichiarazioni di Washington, circa l’intenzione di normalizzare le relazioni bilaterali, che pendono a un basso livello», si legge nel messaggio.

Anche la Russia ha confermato la linea di Mosca per preparare azioni legali «con l’obiettivo di tornare illegalmente sottratti della proprietà».

Nel mese di settembre la Russia ha chiuso il consolato Generale a San Francisco, e consolari, i reparti a New York e Washington, dopo aver obbedito decisione del dipartimento di Stato degli stati UNITI.

Il presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin ha detto che la Russia avrebbe citato in giudizio a causa di restrizioni di accesso al territorio di russi missioni diplomatiche negli Stati uniti.

11 ottobre l’ambasciata della federazione RUSSA negli stati UNITI ha riferito che le autorità americane hanno rubato le bandiere con дипобъектов a San Francisco.




Lavrov ha espresso Тиллерсону protesta a causa scattate bandiere con il consolato Russo a San Francisco 13.10.2017

0
Октябрь 13th, 2017 by