L’economista Stranieri: una Vera mobilitazione, aumentando il grado militare di retorica Cremlino non sarà raggiunto

Il presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin ha esortato la russia industria essere pronta alla mobilitazione, per la società non aveva alcun desiderio di essere interessati, che andranno più di $322 miliardi, che il Cremlino vuole spendere per un programma Statale di armi dal 2018 al 2025. Tale parere è stato espresso dal direttore del Centro studi della società post-industriale e professore della scuola Superiore di economia di Mosca Vladislav Stranieri in colonna per RBC.

Il professore ha sottolineato che la federazione industria della difesa è «una grande parte dell’economia russa», in cui sono occupati circa 2 milioni di persone, tuttavia, non può rispondere tempestivamente alle esigenze di tempo di guerra.

«Nel 2016 in truppe fecero 69 aerei da combattimento e circa 60 elicotteri. Questo significa che l’industria ha rilasciato loro non più di 15 al mese, se si considera che un terzo prodotto della tecnologia sono stati esportati. Con tutte le convenzioni del genere di confronto ricordiamo che nel corso di un attacco delle forze della coalizione in Iraq nel gennaio–febbraio 1991 air FORCE di questo paese perso 259 aerei ed elicotteri per tre settimane», ha scritto.

Stranieri ha aggiunto che la situazione è simile in marina, dove di recente con titoli disceso nucleare sottomarino, che è stato costruito dal 2009, anche se in unione SOVIETICA la costruzione di un sottomarino nucleare è durato circa un anno e mezzo.

«E’ chiaro che la traduzione dell’economia le rotaie non servirà in caso di conflitto in Moldavia o in Kazakistan, e in termini di confronto con la NATO. Oggi, tuttavia, la Russia è così sostanzialmente perde ai nostri occidentale «partner» in armi convenzionali, che non c’è mobilitazione civile imprese correggere la situazione non è in grado di», – ha sottolineato ha detto.

L’economista ha calcolato che anche la spesa militare della Russia in 4,7% del PIL del paese permetterà nel prossimo futuro di recuperare il ritardo con «potenziali nemici».

«Negli ultimi mesi sta diventando sempre più evidente che l’economia è ferma, la «crescita» è estremamente instabile, i redditi reali sono ridotti con l’accelerazione; gli investimenti sono supportati in primo luogo dal governo federale o da fondi statali. In tale situazione, la discussione di una minaccia esterna e, di conseguenza, la necessità di finanziare l’opposizione riduce il livello di aspettative di crescita del benessere dei cittadini», ha avvertito gli Stranieri.

Secondo il professore, le autorità degenerare la situazione, per la gente non si aspettava grandi cose dal nuovo mandato presidenziale di Putin.

«Nel contesto attuale le autorità mobilitazione non serve: hanno bisogno di umiltà della popolazione e la sua concentrazione su questioni di sopravvivenza. Vale la pena ricordare che le operazioni militari russe in Georgia e in Ucraina all’inizio, non erano a sfondo militare di isteria, e sotto di parlare di riavvicinamento con l’Occidente e l’aggiornamento… È solo rafforza la sensazione che ormai la «mobilitazione» è falso e, direi anche, immaginario le previsioni», ha sottolineato.

Quando il professore ha sottolineato che, di intraprendere le autorità «bullismo cittadini» genera indesiderati per il Cremlino, le conseguenze e agisce «potente демотиватором» attività di investimento e il segnale al prelievo dal paese.

«Qualsiasi tensione è anche la spinta a ridurre il consumo e il risparmio per un giorno di pioggia, anche se la gente e così si limitano in tutto… Infine, una parte significativa della società capisce che le autorità mentono, parlando di intenti aggressivi Occidente, e usano questa retorica per l’offensiva politica e libertà economica, e quindi, fino a quando finalmente non sono limitati, è ora di andare. Insieme retorica militarista taglia molto maggiore percentuale di crescita, che aggiunge economia l’aumento delle spese militari», ha scritto Stranieri.

Il professore ha aggiunto che la dichiarazione di Putin può causare la continuazione del declino economico in Russia.

«C’è una vera mobilitazione, aumentando il grado militare di retorica non sarà raggiunto. Sogni di economica mobilitazione rimarranno sogni, e la società sarà sempre più assente osservare la ripresa della crisi economica. Questo disinteresse generale, può sembrare autorità di gioia. Ma sarà lo stesso percepito e la nuova ondata di crisi, non sono sicuro», ha concluso.

22 novembre Putin in un incontro con la direzione del ministero della difesa, del complesso militare-industriale, i capi dei ministeri e delle regioni, ha detto che la capacità dell’economia di aumentare rapidamente il volume di prodotti per la difesa «è una delle condizioni più importanti per garantire la sicurezza militare dello stato».

Egli ha aggiunto che già ha dato l’incarico di «potenziamento della capacità produttiva, la formazione di una riserva di materiali e di risorse tecniche e di garantire il trasporto di truppe» in due anni precedenti.

E ha sottolineato che a seguito della riunione i partecipanti dovranno fare «conclusioni per il futuro».




L’economista Stranieri: una Vera mobilitazione, aumentando il grado militare di retorica Cremlino non sarà raggiunto 02.12.2017

0
Декабрь 2nd, 2017 by