Lei ha detto che gli ungheresi Transcarpazia tolto la sua preoccupazione per la legge ucraina «Sulla formazione»

Ungherese comunità Transcarpazia e il Ministero dell’istruzione, dell’Ucraina in grado di arrivare a comprendere il motivo per il language articolo della legge «Sull’istruzione». Questo è stato il 28 marzo, in un’intervista a «Radio HB», ha detto il vice ministro degli affari esteri dell’Ucraina Elena Specchio.

Il diplomatico ha detto che il 23 marzo si è svolto l’incontro del ministro dell’istruzione e della scienza Giglio Grinevich con la comunità ungherese di Transcarpazia.

«E sono al suo livello tolto tutte le preoccupazioni che ci sono stati ungherese della comunità. In effetti, ora a livello di comunità e il Ministero della pubblica istruzione già avere una comprensione di quali misure possono soddisfare la comunità, come è possibile implementare. Comunità in Transcarpazia già ora non è così «irritante», che può essere utilizzato… Certo, Ungheria può usare qualsiasi cosa. Ma dal mio punto di vista, siamo stati in grado di costruire relazioni con la comunità, che ora è molto importante. E questo non può essere oggetto di speculazione a livello dell’UE o della NATO», ha detto Lei.

Tuttavia, lei è sicura che l’Ungheria non sarà sparare le loro richieste.

«Non mi aspetto che smetteranno di provocare e per tutto il tempo di usare queste leve per continuare la speculazione. Ma partiamo dal presupposto che bisogna essere costruttivi, e cercando di trovare l’costruttivo esattamente con la comunità», – ha detto il vice ministro.

Dopo l’adozione, il 5 settembre 2017 in seconda lettura e in generale della legge dell’ucraina «Sulla formazione», che ha ampliato l’uso della lingua ucraina in formazione, Ungheria e altri paesi hanno espresso preoccupazione sul futuro delle minoranze nazionali in Ucraina.

Il ministro degli esteri Ungherese Peter Сийярто ha detto che bloccherà la convergenza dell’Ucraina con l’UE e la NATO, mentre Kiev non apporta modifiche al documento.

L’iniziativa ha inviato per competenza alla commissione di Venezia, che ha formulato conclusioni 8 dicembre. Kiev hanno proposto di apportare modifiche al 7 ° articolo – per quanto riguarda la non discriminazione di apprendimento non statali lingue, non sono ufficiali dell’unione Europea. Tra cui si trattava di insegnamento nella scuola media in lingua russa.

La commissione non è diventato insistere sulla modifica di un articolo della legge, ma ha raccomandato Ucraina a prendere misure per prevenire la discriminazione delle lingue minoritarie.

L’Unione europea ha dichiarato che Kiev deve tener conto delle raccomandazioni della commissione di Venezia.

14 febbraio 2018 il Governo ha inviato al Parlamento un disegno di legge, in cui ha proposto di estendere il periodo di transizione di integrazione linguistica articolo della legge «Sull’istruzione».

16 febbraio Сийярто insistito sul fatto che l’Ucraina deve sospendere il documento e di avviare i negoziati con qualificati transcarpazia ungheresi.

Grinevich ritiene che l’Ungheria è politicizzare la situazione intorno linguistica dell’articolo della legge dell’ucraina.




Lei ha detto che gli ungheresi Transcarpazia tolto la sua preoccupazione per la legge ucraina «Sulla formazione» 29.03.2018

0
Март 29th, 2018 by