L’esumazione dei resti di Roberto è stata forzata — ucraino avvocato in repubblica Ceca

L’esumazione dei resti del poeta Alessandro Roberto (Кандыбы) è stata forzata, così come la bara di marcio. Lo ha detto l’incaricato d’affari dell’Ucraina nella repubblica Ceca Zinovy Гошовский in onda Еспресо.TV.

«L’esumazione è stata forzata. E questo è spiegato dal direttore generale di controllo di praga cimiteri. Alessandro Oles è stato sepolto nel 1944, sua moglie — nel 1948-m, bare completamente marcito, pertanto, i resti di un fallito. Quando hanno aperto la bara, si è scoperto. Pertanto, i resti dovuto aumentare al piano di sopra e spostarli», — ha sottolineato Гошовский.

Secondo lui, i resti riuscito a vedere e anche scattare una foto della parte ucraina. Via concordato, per i resti di uno scrittore conservato presso il depositario.

Ricordiamo, Alessandro Oles (1878-1944) fino a poco tempo fa è stato sepolto nel cimitero di Praga. 3 gennaio 2017 i suoi resti furono esumati, così come al suo posto hanno deciso di seppellire l’altra persona — Vladimir Михайлишина, che negli ultimi anni ha pagato l’affitto per la tomba del poeta ucraino.

Oles sarà перезахоронен in Ucraina.




L’esumazione dei resti di Roberto è stata forzata — ucraino avvocato in repubblica Ceca 05.01.2017

0
Январь 5th, 2017 by