L’ex capo della Transnistria Shevchuk, interrogato in Procura Moldavia

L’ex capo incompreso Transnistria Yevgeny Shevchuk interrogato dalla procura Generale della Moldova. Lo ha detto il vice procuratore generale Vitali Бусуйок in un’intervista rilasciata al Deschide.

Egli ha sottolineato che Shevchuk è stato ascoltato dalle forze dell’ordine, tuttavia, in quale caso e a quale titolo, Бусуйок rifiutò di parlare.

Il procuratore ha aggiunto che circa l’uso di indicazioni Shevchuk può parlare dopo i loro studi nel corso delle indagini.

Nel mese di giugno Shevchuk segretamente lasciato непризнанную repubblica e fuggì in Moldavia dopo le accuse di appropriazione indebita di fondi pubblici, in particolare di grandi dimensioni.

Ha guidato la Transnistria dal 2011 al 2016.

Transnistria ha annunciato di sovranità dalla Moldavia nel 1990, tuttavia, la comunità mondiale l’indipendenza della regione non riconosciuto. L’autonomia ha richiesto una parte degli abitanti di questa regione. A metà degli anni 90 in Transnistria ufficialmente è stato introdotto un contingente di forze di pace russe. Moldova insiste sul ritiro dei militari russi con il suo territorio.




L’ex capo della Transnistria Shevchuk, interrogato in Procura Moldavia 20.07.2017

0
Июль 20th, 2017 by