L’ex capo di abitudine Makarenko: Saakashvili, a differenza di me, non in galera, non ha perso anni di vita in oblio, sopra la sua famiglia non deriso

Il vice presidente dello Stato fiscale dell’Ucraina, curatore doganale direzione Anatoly Makarenko è stato licenziato nel mese di marzo 2015 perché «incorrere in gravi interessi, quando ha iniziato a sbiancare il mercato e chiudere il contrabbando di schema». In un’intervista rilasciata al «GORDON» ha affermato lo stesso Makarenko.

Egli ha sottolineato che non poteva, a differenza di un ex-capo di Odessa, l’amministrazione provinciale di Mikhail Saakashvili, pubblicamente esprimere il cognome di chi ha attraversato la strada.

«Saakashvili, a differenza di me, non era in prigione, e non ha perso anni di vita in oblio, sopra la sua famiglia non deriso. Sì, e il suo livello di un altro. E io sono l’elemento госсистемы del mio paese, con tutti i suoi vantaggi e svantaggi. Camminare e parlare, quanto male mi ha fatto quelle cose, che io sono in realtà un meraviglioso non è mia. Faccio quello che posso e deve, attraverso le risorse disponibili cercando di ripristinare lo stato del servizio. Civile, professionale, moderno servizio», – ha detto Makarenko.

Egli ha aggiunto che ha rifiutato di accuse pubbliche specifici di alti dirigenti dell’Ucraina a causa della paura di essere di nuovo in prigione.

«Sì, sono stato invitato (subito dopo il licenziamento. – «GORDON») canali televisivi, alcune forze politiche hanno cercato di manipolarmi per guadagnare punti sul mio licenziamento. Sono tutti detto di no. In primo luogo, non volevo sembrare offeso il ragazzo. In secondo luogo, probabilmente, è stata attenta, ma piuttosto la paura. Paura di che cosa? Regolari di persecuzione, di vendetta», – ha detto Makarenko.

Nel corso della riunione per combattere il contrabbando, il presidente ha chiesto: «Chi partecipa a questa vergogna?» Ho risposto: «Tutti i partecipanti alla regata sono in sala». La versione completa dell’intervista con Anatoly Makarenko

Nell’estate del 2010, quando il presidente Viktor Yanukovich, Makarenko, arrestato con l’accusa di possesso illegale di sdoganamento di gas naturale della società «Rue», di proprietà di un uomo d’affari Dmitry Firtash. Makarenko trascorso un anno e 13 giorni in Carcere CARCERE. Nell’estate del 2012 l’ex capo di abitudine è stato condannato a quattro anni di reclusione.

3 marzo 2014, dopo la fuga di Yanukovich e la vittoria di Euromaidan, per decisione del tribunale distrettuale di Pechersk Kiev Makarenko è stato sollevato dalla responsabilità penale e riconosciuto, i dati della polizia.

5 giugno 2014 Makarenko è stato nominato vice presidente del consiglio di Stato fiscale dell’Ucraina, ha curato la dogana direzione. È stato rimosso dal suo incarico dopo quasi 10 mesi, il 23 marzo 2015.

L’allora primo ministro Arsenio Yatsenyuk ha accusato di Makarenko e la sua squadra di «riciclaggio di denaro, il sostegno, la creazione di diagrammi di saccheggio del paese». Makarenko ha citato in giudizio il Governo e ha vinto. L’ex capo di abitudine afferma che «il «saccheggio» di cui parlava Yatsenyuk, è iniziata appena nel 2015, quando rimosso discutibile cima Makarenko e la sua gente dei dipartimenti».




L’ex capo di abitudine Makarenko: Saakashvili, a differenza di me, non in galera, non ha perso anni di vita in oblio, sopra la sua famiglia non deriso 13.07.2017

0
Июль 13th, 2017 by