L’iraq è pronto a rispondere a migratorio decreto Trump

Il parlamento Iracheno ha votato per l’adozione di misure di risposta in relazione con decreto del presidente degli stati UNITI Donald Trump, il divieto di ingresso negli stati UNITI per 90 giorni, i cittadini di sette paesi con una popolazione a maggioranza musulmana.

Segnalato iracheno canale tv Al Sumaria, rapporti «RBC-Ucraina».

Secondo il rapporto, iracheni, i deputati hanno invitato le nazioni unite e Lega araba prendere una posizione ferma nei confronti di azioni di Trump.

Inoltre, il parlamento ha proposto l’Organizzazione per la cooperazione islamica incontro urgente, dal momento che la decisione delle autorità degli stati UNITI sta avendo un certo impatto sui paesi musulmani.

Il primo ministro Iracheno Haider al-Abadi finora ha introdotto il divieto degli stati UNITI. A sua volta, il Ministero degli affari esteri del paese ha chiesto agli stati UNITI con la richiesta «rivedere» il divieto di ingresso nel paese per i cittadini dell’Iraq.

In precedenza l’Iran ha dichiarato di divieto di ingresso per i cittadini degli stati UNITI, in risposta alla procedura di Trump.




L’iraq è pronto a rispondere a migratorio decreto Trump 30.01.2017

0
Январь 30th, 2017 by