Lituania sulla base della «legge Magnitsky» vietato l’ingresso di 49 i cittadini della federazione RUSSA

49 i cittadini della Russia, che sono passati sotto l’azione di «Magnitsky act», ha proibito l’ingresso in Lituania. La relativa decisione 12 gennaio ha preso il ministro degli interni della repubblica di Lituania Эймутис Мисюнас, ha riferito l’agenzia locale BNS.

Il dipartimento di migrazione degli esteri della Lituania deve manifestare la lista al più presto.

«La legge Magnitsky» il parlamento Lituano ha approvato il 16 novembre 2017. Il documento è entrato in vigore il 1 ° gennaio 2018.

L’ambasciatore della Russia in Lituania Alessandro Udaltsov ha definito l’iniziativa «ostile passo» e ha minacciato di chiudere l’ingresso nella federazione RUSSA «una serie di persone indesiderate» dalla Lituania.

Le leggi che prendono il nome legale della società Hermitage Capital Sergei Magnitsky, che è morto nel 2009 in un centro di detenzione a Mosca all’età di 37 anni, preso in stati UNITI, Canada, regno unito ed Estonia.

Sotto le misure restrittive sono soggetti i responsabili della violazione dei diritti umani e del principio dello stato di diritto.




Lituania sulla base della «legge Magnitsky» vietato l’ingresso di 49 i cittadini della federazione RUSSA 13.01.2018

0
Январь 13th, 2018 by