L’opposizione della Polonia dopo la marcia nazionalisti si è rivolta alla procura

Polacca di opposizione partito politico «Новочесна» presentato una denuncia alla procura della repubblica nei confronti degli organizzatori della marcia dell’indipendenza a Varsavia. Secondo i politici, in marcia promosso il fascismo e il razzismo. Lo ha detto il leader del partito Ришард Pietro, scrive il PAP test.

11 novembre a Varsavia in occasione del Giorno dell’indipendenza della Polonia, era la marcia dei nazionalisti sotto lo slogan «Noi vogliamo Dio». I partecipanti della marcia dell’indipendenza, il cui raccolto diverse migliaia, usato fumogeni di colore rosso. Parte delle persone è stata con le persone.

Secondo le stime della polizia, con la partecipazione di circa 60 mila persone. I manifestanti portavano striscioni su cui era scritto: «Bianco Europa», «l’Europa solo per i bianchi».

«Questo comportamento, a cui si applica il codice Penale», – ha detto di Pietro.

Nel partito ha sottolineato che alcune di queste bandiere sono stati all’inizio della colonna, il che significa che gli organizzatori hanno dato loro un significato speciale.




L’opposizione della Polonia dopo la marcia nazionalisti si è rivolta alla procura 14.11.2017

0
Ноябрь 14th, 2017 by