L’ucraina oggi onora la memoria delle vittime dell’Holodomor del 1932-1933

Oggi, 26 novembre, l’Ucraina onora la memoria delle vittime dell’Holodomor del 1932-1933. Quest’anno ricorre il 84 ° anniversario organizzato regime comunista dell’ex unione SOVIETICA il genocidio del popolo ucraino – Holodomor del 1932-1933.

I leader di Ucraina chiedono connazionali accendere la candela della memoria per le vittime della Carestia
Nel centro di Kiev durante le attività sarà temporaneamente a traffico limitato
Poroshenko con la moglie in piazza san Michele onorato la memoria delle vittime dell’Holodomor

Secondo una ricerca condotta dall’Istituto di studi demografici e sociali della Mv ptukha NAS di Ucraina, in collaborazione con ricercatori americani, in Ucraina, in 1932-1934 anni dalla fame sono morti circa 4 milioni di persone, ovvero il 13% della popolazione totale.

Secondo altri dati, nei mesi di picco di Carestia ogni minuto in Ucraina morirono 24 persone, ogni ora – 1 440 mila, ogni giorno – 34 mila 560. Così sono morti 4,5 milioni di ucraini.

A Kiev, in altre città dell’Ucraina si terranno cerimonie funebri rispetto della memoria delle vittime della Carestia, il congresso Mondiale degli ucraini in queste settimane organizza onorare la memoria in 32 paesi nel mondo.

Il tema di eventi: «la Carestia non si è rotto». Quest’anno le nazionali eventi commemorativi dedicati a persone che potrebbero realizzare se stessi, nonostante le esperienze nel 1932-1933.

L’istituto della memoria nazionale scelto tra le migliaia di eccezionale ucraini 15 mannoroth eroi, particolarmente per onorare la loro memoria di quest’anno. È l’autore di un Atto di proclamazione dell’Indipendenza dell’Ucraina nel 1991 Levko Lukyanenko, cantante lirica di Eugenio Miroshnichenko, dissidenti Ivan Svetlichnyi e Olexa Tranquillo, eccezionale artista Caterina Tratta, scrittori Basilio Barca, Oles Potter, il medico Nona Ауска, poeta Dimitri Bilous, il filosofo Nicola Rudenko, modello Eugene Сакевич-Dallas, lo storico Michael Sikorski, presidente Boris Хандрос, romanziere Anatoly Димаров, pittore Опанас Заливаха.

Cerimonie funebri a Kiev si terranno in prossimità del memoriale per le vittime della Carestia a Kiev con la partecipazione di testimoni Carestia, del presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko, il primo ministro e il presidente della Verkhovna Rada, rappresentanti di istituzioni diplomatiche, i sacerdoti, il pubblico.

Alle ore 16.00 insieme a livello nazionale con un minuto di silenzio si terrà il tradizionale pubblico l’iniziativa «Accendi una candela della memoria». Ogni cittadino può accendere una candela e metterla sul davanzale della finestra (o sul balcone), quasi in questo modo la memoria di milioni di ucraini, che sono stati uccisi dalla fame in Ucraina.

23 del paese ufficialmente condannato e ha riconosciuto l’Holodomor come genocidio del popolo ucraino.

Si noti che il Canada è diventato il primo paese occidentale che ha riconosciuto la Carestia atto di genocidio degli ucraini nel 2008. E ieri, 25 novembre, in parlamento del Canada ha invitato a ricordare le vittime di una Carestia.

Ricordiamo che la scala della Carestia sono stati nascosti partito comunista dell’unione SOVIETICA. Dopo la proclamazione dell’indipendenza dell’Ucraina nel 1991 sono stati declassificati archivi sovietici. Questo ha portato al fatto che nel 2003, in una dichiarazione congiunta delle nazioni unite, che ha firmato e Russia, è stato annunciato che la Carestia è costata la vita a milioni di persone innocenti. Nel mese di ottobre 2008 il Parlamento europeo ha riconosciuto la Carestia di un crimine contro l’umanità.

In Ucraina, il Giorno della memoria delle vittime della carestia installato sul quarto sabato di novembre.

I leader di Ucraina chiedono connazionali accendere la candela della memoria per le vittime della Carestia

I dirigenti dell’Ucraina si sono rivolti ai cittadini in concomitanza con la giornata della memoria delle vittime della Carestia e chiamato 16.00 accendere la candela della memoria.

«La memoria del terribile delitto organizzatori Carestia che ci dà la forza per difendere il loro futuro. L’ucraina ricorda…», — ha scritto il presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko sulle sue pagine nei social network.

Il primo ministro dell’Ucraina Vladimir Groysman ha sottolineato che nella storia dell’Ucraina molto tragiche pagine, ma la Carestia del 1932-1933. – «uno dei più grandi disastri della storia europea dell’umanità».

«Oggi una serie di paesi del mondo hanno riconosciuto la Carestia del 1932-1933 genocidio del popolo ucraino, product crimine contro l’umanità, che gli ucraini non dimenticheranno mai e non ha il diritto di dimenticare la comunità mondiale. Invito tutti oggi alle 16:00 il minuto di silenzio per onorare le vittime della carestia in Ucraina, ma anche di accendere una candela in memoria sua casa», si legge in circolazione Groisman.

Il presidente della Verkhovna Rada Andrea Paruby anche esortato gli ucraini in tutti i paesi del mondo accendere la candela della memoria.

«Nel museo Nazionale «Memorial per le vittime della Carestia» sono conservati i certificati di morte delle vittime della Carestia, e in molti di loro sono nella sezione «causa di morte» fatta la registrazione: «ucraino». È molto simbolico. Dopo tutto, il compito principale era quello di distruggere il nemico milioni di persone solo perché sono gli ucraini, e trasformare distinta la nazione ucraina in volto «gazzetta del popolo», — ha detto in un discorso Scuola per gli ucraini.

Egli ha anche espresso rammarico per il fatto che il Cremlino e la sua guida conduce una nuova guerra contro lo stato Ucraino, e oggi gli ucraini difendono la loro terra dall’invasore. «Sono convinto che abbiamo liberare le terre ucraine dal nemico e difendere i nostri cittadini», ha aggiunto il presidente del parlamento.

«Invito tutti gli ucraini in tutti i paesi del mondo nel Giorno della memoria delle vittime della Carestia accendere una candela sulla finestra di memoria innocentemente torturate parenti e milioni di ucraini. Lasciate che la memoria dei nostri morti cittadini ci rafforza e ci unisce nella lotta per il loro paese, in lotta con la russa imperialista!» – ha invitato Paruby.

Il segretario del Consiglio di sicurezza nazionale e difesa dell’Ucraina Oleksandr Turchynov ha anche sottolineato che l’Holodomor — uno dei più terribili crimini nella storia dell’umanità.

«Mediante il genocidio del popolo ucraino, il regime comunista ha cercato di rompere il nostro eterno desiderio di libertà. E oggi, il successore dell’URSS — Russia — cerca di distruggere l’Ucraina e gli ucraini. (…) ma non riesce a distruggere la nostra volontà e la libertà, il nostro stato e il nostro popolo. L’ucraina continuerà a vivere!» si legge in circolazione Turchinov.

Egli ha invitato i connazionali accendere 16:00 la candela, per onorare la memoria di ucraini morti durante la grande Carestia.

Nel centro di Kiev durante le attività sarà temporaneamente a traffico limitato

Oggi nella capitale in occasione di eventi in memoria delle vittime dell’Holodomor dalle 13.00 alle 16.00 in via scuola laura pittura delle (da piazza della Gloria fino all’incrocio con via Цитадельной), piazza san Michele, via di Decima, via tre santi forse una limitazione o il divieto di traffico di veicoli.

Come riferisce il servizio stampa del KSCA, inoltre, in questo momento è in movimento filobus percorso n ° 38 autobus e tram n ° 24 le modifiche apportate.

Filobus percorso n ° 38 saranno disponibili in questa direzione di movimento: art. m. «Vydubychi» – via Kikvidze – b-p Lesia Ukrainka (fino a via Новогоспитальной (ca Shchorsa).

L’autobus n ° 24: Museo di storia dell’Ucraina durante la Seconda guerra mondiale – via Regione – via Mosca – strada, via all’attuale pista.

Poroshenko con la moglie in piazza san Michele onorato la memoria delle vittime dell’Holodomor

Il presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko, insieme con la moglie Marina sabato in piazza san Michele a Kiev hanno onorato la memoria delle vittime dell’Holodomor del 1932-1933. in Ucraina.

«La coppia presidenziale ha affidato la composizione delle spighe di grano e viburno ai piedi della targa Commemorativa per le vittime della Carestia in piazza san Michele a Kiev. Il presidente, insieme con la moglie hanno onorato la memoria delle vittime con un minuto di silenzio», — riferisce l’ufficio stampa del capo dello stato.

Poroshenko sulla pagina Facebook ha scritto: «Abbiamo bisogno di eseguire il santo dovere verso la memoria di milioni di torturati dalla fame ucraini — mantenere l’Ucraina, una singola, indipendente, cattolica».




L’ucraina oggi onora la memoria delle vittime dell’Holodomor del 1932-1933 26.11.2016

0
Ноябрь 26th, 2016 by