L’UE intende approvare il 2025 come scadenza la prossima ondata di espansione — MEDIA

L’unione europea intende approvare il 2025 come scadenza la prossima ondata di espansione, ma il processo può ritardare una serie di questioni controverse nei paesi Balcanici. Questo scrive l’edizione EUobserver.

Secondo la pubblicazione, la Commissione europea intende approvare il documento strategico 14 febbraio.

Nel progetto di documento afferma che in presenza di una forte volontà politica, l’implementazione di riforme reali e risolvere le controversie con i vicini di casa Montenegro e Serbia devono essere disposti a entrare nell’UE entro il 2025.

A Bruxelles si aspettano anche in quel momento i progressi nei negoziati di adesione in blocco Albania, Bosnia, Macedonia e Kosovo.

Edizione osserva che i più gravi sono le polemiche a causa del rifiuto di Serbia e cinque i paesi membri dell’UE (Grecia, Spagna, Cipro, Slovacchia e Romania) indipendenza del Kosovo.

Inoltre, continua la polemica sul nome della Macedonia. La grecia sta cercando di bloccare i negoziati con l’UE, sostenendo che il nome di Macedonia è una pretesa di greci territorio con lo stesso топонимом.

L’ultima volta che l’UE ha adottato un nuovo membro nel 2013. Per loro è diventata Croazia.

Secondo un sondaggio condotto nel mese di novembre dello scorso anno, il 57% dei cittadini dell’unione Europea ottimisti sul futuro dell’organizzazione. Questo è un 1% in più rispetto alla primavera del 2017. Più ottimista nei confronti dell’unione Europea i cittadini dell’Irlanda (80%), Lussemburgo (72%) e Malta (70%), meno – Grecia (37%), regno unito (44%) e Francia (49%).




L’UE intende approvare il 2025 come scadenza la prossima ondata di espansione — MEDIA 09.01.2018

0
Январь 9th, 2018 by