Lukashenko ha firmato una nuova dottrina militare: una minaccia per la Bielorussia — NATO, ibrido di guerra e la mancanza di patriottismo

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha firmato una nuova edizione di dottrina militare del paese, precedentemente adottata dalla Camera dei rappresentanti e approvata dal Consiglio della repubblica assemblea Nazionale.

Una legge pubblicata sulla Nazionale giuridico portale internet.

La formulazione della dottrina è molto vago e consentono multipla interpretazione. Tuttavia, nella lista dei «principali esterni pericoli militari a livello di rischi e sfide» fonte di pericolo, a quanto pare, si riferisce a come la NATO: «11.3. l’estensione (creazione) nella regione Europea politico-militari sindacati, che non è inclusa la Repubblica di Bielorussia, o assegnare loro funzioni globali; 11.4. guadagno shock-capacità offensive degli stati (coalizioni di stati), tra cui la creazione unilaterale di sistemi strategici di difesa missilistica».

Ma subito dopo arriva il punto in cui si può vedere come un pericolo «guerra ibrida» in diverse versioni — «11.6. l’insorgenza di focolai di conflitti armati e la loro escalation che coinvolge possibilità delle forze per operazioni speciali, le società militari private e delle formazioni armate illegali nei territori degli stati, paesi confinanti con la Repubblica di Bielorussia, a causa di perfezionare i meccanismi di inconstituzionale modo il cambio attuale governo».

Per tutto ciò che è significativo, che come principale «interno di pericolo militare» nominato «12.1. l’indebolimento nella società il senso di patriottismo, la volontà dei cittadini della Repubblica». Cioè, sottolineato il ruolo fondamentale di educazione è bielorussa identità, e non un «orientale-slava» o «общерусской». E’, piuttosto, l’indicazione a contrastare la «guerra ibrida» per tipo di crimea e donbass operazioni speciali della federazione RUSSA.

Come riportato in precedenza, Lukashenko ha dichiarato che il conflitto in Ucraina è in gran parte conseguenza delle difficili condizioni globale redistribuzione del mondo, e ha avvertito che una simile situazione può potenzialmente minacciare e Bielorussia. A questo proposito, il paese ha iniziato la modernizzazione dell’esercito sotto i requisiti di «guerra di nuovo tipo».




Lukashenko ha firmato una nuova dottrina militare: una minaccia per la Bielorussia — NATO, ibrido di guerra e la mancanza di patriottismo 26.07.2016

0
Июль 26th, 2016 by