L’unione europea ha imposto sanzioni contro 16 persone in relazione con attacchi chimici in Siria

Consiglio dell’unione Europea ha aggiunto 16 persone in una lista di persone a cui si applicano le misure restrittive contro il regime siriano, secondo il servizio stampa del Consiglio dell’unione EUROPEA.

«L’UE ha sparso le sanzioni in queste 16 persone in relazione al loro ruolo nello sviluppo e nell’uso di armi chimiche contro la popolazione civile in base al criterio dell’unione Europea per combattere la diffusione e l’uso di armi chimiche», ha detto in un messaggio.

Le sanzioni imposte contro otto militari di alto rango e contro otto scienziati coinvolti per la diffusione e l’uso di armi chimiche.

Il Consiglio dell’unione EUROPEA, ha ricordato che l’unione Europea ha già introdotto sanzioni contro la siria, i funzionari di alto livello in relazione con l’uso di armi chimiche. In questo modo, il numero di individui, per i quali l’UE applica le sanzioni al regime siriano, è cresciuta fino a 255 persone. Inoltre, le sanzioni imposte contro 67 aziende.

Le sanzioni contro il regime siriano, l’UE ha introdotto per la violenta repressione contro la popolazione civile del paese. L’ultima volta che queste misure sono state prorogate nel mese di maggio 2017 e valide fino al 1 ° giugno 2018.

25 aprile 2017 gli stati UNITI hanno imposto sanzioni contro 271 dipendente Siriano centro di ricerca per l’accusa di progettazione e produzione di armi chimiche. Le sanzioni sono state introdotte in risposta all’attacco chimico, che si è verificato il 4 aprile nella città di Khan Шейхун provincia di Idlib. Secondo i difensori dei diritti umani, morirono non meno di 87 abitanti. L’uso di armi chimiche sospettano l’esercito siriano. L’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, ha dichiarato che a Idlib sono state applicate sarin o equivalente.

Il conflitto militare in Siria è in corso dal 2011. In combattimento partecipano le forze di governo, l’opposizione, gli islamisti radicali, i curdi e altre forze. Gran parte della Siria controllano i militanti dell’ISIS. Nel mese di settembre 2014 l’operazione contro di loro dall’inizio la coalizione guidata dagli stati UNITI. Nel mese di settembre 2015 al conflitto in Siria ha aderito Russia. 14 marzo 2016, il presidente Russo Vladimir Putin ha ordinato di iniziare a conclusione della militare di raggruppamento dalla Siria. Egli ha dichiarato che i militari russi «in generale, hanno eseguito» il suo compito in questo paese. Tuttavia, l’aviazione RUSSA tiene regolarmente le operazioni aeree sul territorio della Siria.




L’unione europea ha imposto sanzioni contro 16 persone in relazione con attacchi chimici in Siria 17.07.2017

0
Июль 17th, 2017 by