Mace: l’Ucraina è già seduto su un ago FMI, come un drogato. I partner stranieri non devono farci nulla

Finanziamenti da donatori internazionali rendono l’Ucraina è completamente dipendente dalla volontà dei partner stranieri, ha detto in onda il programma «Diritto al potere» in onda su «1+1» membro del presidium del FINOCCHIO, presidente Volyn del consiglio regionale Igor Mace.

«L’ucraina è già seduto su un ago FMI, come un drogato. Influenzare le decisioni della dirigenza dello stato ha diritto solo al suo popolo. I partner stranieri non devono farci nulla», – ha detto il politico.

Ogni prossima puntata di porta a quello che c’è bisogno di chiedere altro, ha detto. Quando, su richiesta del FMI il governo ucraino ha alzato i prezzi del gas per la popolazione, le autorità hanno dovuto «chiedere stranieri un altro prestito per garantire sussidi di cittadini che non hanno possibilità di pagare per conto di altissima tariffe», ha sottolineato Mace.

«Il governo ha aumentato il prezzo del gas e richiede ancora 200 miliardi uah, per cui si va di nuovo al fondo monetario internazionale. Tuttavia, il fondo mette termini: «Ora dateci la sua terra, altrimenti non daremo soldi per i sussidi», – ha sottolineato УКРОПовец.

Nuova dichiarazione преставителя FMI sul salario minimo in Ucraina è dovuto al fatto che gli europei non vogliono perdere il mercato di manodopera a basso costo.

«I nostri uomini sono andati in Europa, e l’Europa è contenta, perché anche i cinesi hanno già ricevono salari più alti, che gli ucraini», – ha detto il politico.

VIDEO



Mace: l’Ucraina è già seduto su un ago FMI, come un drogato. I partner stranieri non devono farci nulla 02.02.2018

0
Февраль 2nd, 2018 by