Maksakova: Sono andata dal Leviatano

La vedova di un ex-deputato della Duma di stato della federazione RUSSA, Denis Вороненкова, la cantante lirica Maria Maksakova in un’intervista a «Radio Libertà», ha detto, che, dopo aver lasciato la Russia, «partita dal Leviatano».

«Sono andata dal Leviatano, io lo dico sempre. Così è successo che mio marito era un osso in gola – mi riferisco a vari gruppi all’interno del servizio Federale di sicurezza… anche Lì non è tutto così in modo omogeneo, ma tuttavia, ci sono gruppi principali, che portano economiche della guerra, quando avrebbe dovuto pescare spie. Con la loro conoscenza, senza fronzoli e senza eccessi di civetteria, ho capito che il problema nel sistema, anche non in quelli di chi la dirige. Mi piacerebbe molto, per mai nato l’uomo che avrebbe voluto non regnare in questo sistema, graffiante proprio popolo, e di combattere con questo sistema e renderlo così com’è stato progettato per essere secondo la costituzione della Federazione Russa», – ha detto.

Maksakova aggiunto che in un caso di omicidio di suo marito c’è la possibilità di uscire sul cliente.

Sulla questione, si siede se questo uomo del Cremlino, ha risposto negativamente. Maksakova ha espresso l’ipotesi che l’omicidio di suo marito non è stato concordato con il Cremlino.

Il giorno 23 marzo l’ex politica russa, che ha preso la cittadinanza ucraina e ha dato testimonianza della GPU di un caso di tradimento dell’ex presidente Ucraino Viktor Yanukovich, nel centro di Kiev ha ucciso il killer, quando l’ex-deputato della Duma di stato si stava dirigendo verso un incontro. La guardia di politica mortalmente ferito il suo aggressore, ma e lo stesso ha ricevuto una ferita.

Il 24 marzo il deputato del «fronte Popolare» di Anton Gerashchenko ha detto che ha ucciso Вороненкова Paolo Паршов – un cittadino Ucraino, nativo di Sebastopoli, che è stato addestrato a scuola per sabotatori in RUSSIA, e poi è entrato in servizio nel Нацгвардию Ucraina. In questo stesso giorno, il consigliere capo del servizio di sicurezza Yuri Тандит ha confermato che l’assassino Вороненкова servito nella guardia nazionale. È stato inoltre reso noto che l’assassino Вороненкова è stato complice Jaroslav Левенец, che dal 24 marzo 2017 Соломенское controllo della polizia di Kiev, ricercato con l’accusa di traffico illegale di armi.

Il 16 giugno La corte distrettuale di Kiev ha preso in custodia un sospetto di omicidio – Yaroslav Tarasenko.

Maksakova detto che l’omicidio di suo marito coinvolto il vice capo del servizio di sicurezza federale Russo Oleg Феоктистов, che è stato licenziato dai servizi di sicurezza russi, e poi reintegrato. Ora, però, si dubita che Феоктистов personalmente ha dato l’ordine di uccidere Вороненкова. Secondo Максаковой, «questo regalo» gli portarono le autorità penali.

Il 29 giugno ha detto che Вороненкова ordinato le autorità penali della federazione RUSSA.

Il procuratore generale Yuri Lutsenko ha detto il 1 ° luglio, che in procura vicini alla soluzione.




Maksakova: Sono andata dal Leviatano 17.07.2017

0
Июль 17th, 2017 by