Milonov, Feriti, sette storici e il metropolita Vikentij si ritirano in un nastro di «Bugie di Matilde»

Sette storici russi, ma anche un combattente misto di stile Fedor Emelianenko, il deputato della Duma di stato della federazione RUSSA Vitaly Milonov, il metropolita Vikentij e gli altri si ritirano nel documentario «una Bugia di Matilde», che prevede di creare in risposta a nastro Tony Insegnanti «Matilda». Lo ha detto il regista-documentarista Sergei Aliyev, che sarà l’autore del film, scrive «il Giornale».

Secondo lui, la decisione sulla realizzazione del film «una Bugia di Matilde» ha preso dopo aver visto il trailer, così come il nastro «del santo per ortodossi re Nicola II» non l’ho visto.

Aliyev ha detto che nel suo film «sarà smontato il mito delle» relazioni dello zar Nicola II con la ballerina Matilde Кшесинской, ma anche «tutti gli altri miti, esistenti fino ad ora». In particolare, secondo lui, si prevede di «confutare tali miti, che il re era sanguinario e spina dorsale».

Anche il regista ha sottolineato che lo insulta «la bestemmia contro lo zar» nel film «Matilda», perché è certo che per Nicola II è stato impossibile rapporti prima del matrimonio. Secondo lui, nel trailer mostrato il «rapporto femmine – maschi, e questo perché il santo imperatore».

Le riprese del film della durata di un’ora e un valore di diversi milioni di rubli in programma di iniziare la prossima settimana. Il nastro dovrebbe uscire sugli schermi 10-15 settembre, prima dell’uscita di dipinti «Matilda».

Nel mese di novembre 2016 e nel gennaio 2017 il deputato della Duma di stato Russa Natalia Poklonskaya si lamentava del film di Tony Insegnanti «Matilda» al procuratore Generale della federazione RUSSA. La procura ha studiato il trailer di «Matilda», ma non ha rilevato violazioni.

Nel mese di maggio il deputato ha inviato una richiesta alla polizia sul controllo di produzione cinematografica Insegnanti in tema di reati in materia fiscale.

Il 19 aprile l’Insegnante si è lamentato Поклонскую al comitato della Duma di stato della federazione RUSSA in materia di etica vice.

Il 13 giugno l’Insegnante ha detto che durante l’incontro al Cremlino, ha proposto di Portare a vedere il suo film «Matilda», per rendere il proprio parere, ma lo rifiutò.

15 giugno durante la linea retta, il presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin ha detto che non voleva entrare in una disputa regista Insegnanti e deputato di Venezia al film «Matilda».

Il 21 giugno il Presidente ha detto che i parrocchiani, che hanno visto il film di Tony Insegnanti «Matilda» chiuse sfilate, separata dal santissimo sacramento nelle chiese ortodosse e monasteri per sei mesi.




Milonov, Feriti, sette storici e il metropolita Vikentij si ritirano in un nastro di «Bugie di Matilde» 17.07.2017

0
Июль 17th, 2017 by