Mutko: Ora devo solo essere accanto a quegli atleti che, sono certo, illegalmente puniti

Commentando lo scandalo con la decisione del comitato olimpico Internazionale (CIO) di sospensione della squadra nazionale RUSSA di partecipare alle Olimpiadi invernali del 2018, il vice premier Russo, Vitaly Mutko, ha detto che ha intenzione di rimanere accanto al puniti CIO atleti. Segnalato da RBC.

Parlando di possibili dimissioni, Mutko ha detto che è pronto a lei, «se è per favore qualcuno sarà bisogno», ha sottolineato, che i dati «la soluzione c’è qualcuno da prendere», riferisce l’edizione di «R-Sport».

«La prima – c’è chi mandare in pensione. La seconda ora devo solo essere accanto a quegli atleti che, sono certo, illegalmente puniti. Tutto qui. Siamo tutti partiamo dal presupposto che ogni medaglia olimpica a Sochi onestamente conquistato, e saremo in tribunale fino a tribunali civili – provare», – ha sottolineato Mutko.

Parlando della decisione, che CIO tutta la vita ha proibito Mutko di partecipare alle Olimpiadi, ha sottolineato, che la considera come l’inclusione nel «gruppo di atleti», anche rimosso dal Gioco.

«La mia sanzione, io lo considero così, che io in questa squadra gli atleti e sarò con loro fino alla fine, perché ogni medaglia con loro mi ha aiutato a conquistare», – ha aggiunto il vice primo ministro russo.

Commenti a «R-Sport», ha sottolineato, che sperava di «una decisione informata» da parte del CIO, ma è successo «in uno spirito di poco tempo, come è stato con la sospensione, ad esempio, la nostra atletica e così via».

Nel mese di novembre 2015, l’agenzia Mondiale antidoping ha pubblicato un rapporto, in cui ha accusato la federazione RUSSA a sostegno di doping. Nel rapporto osservato che i servizi segreti russi hanno riguardato il sistema di doping gli atleti russi, ha ammesso «diretta il bullismo e l’intervento» al lavoro accreditato dalla WADA laboratorio antidoping a Mosca.

L’ex-capo di Mosca di riferimento del laboratorio Gregorio Rodchenkov, che ora vive negli stati UNITI, nel maggio del 2016 ha ammesso in sostituzione dei risultati delle analisi, che sono stati presi russi gli atleti durante i giochi Olimpici invernali di Sochi 2014.

Egli ha dichiarato che Mutko e della contrada montuosa è stata curata da doping-il programma durante la preparazione per le gare a Sochi.

La commissione del CIO, sotto la guida di Denis Oswald nel mese di novembre 2017 ha abrogato i risultati di 25 partecipanti russi Giochi di Sochi.

Il 4 dicembre a CIO fecero i dati della commissione Samuel Schmid, per studiare le informazioni circa l’intervento delle autorità russe di lavoro nazionale antidoping del sistema. La decisione del comitato esecutivo presa dopo aver esaminato il report della commissione.

Il 5 dicembre la decisione del comitato esecutivo del comitato olimpico Internazionale dal partecipare alle Olimpiadi invernali del 2018 è stata sospesa la Russia. I rappresentanti di questo paese è in grado di parlare in Corea del Sud come neutri atleti. La bandiera russa e l’altra nazionale attribuzione non saranno in mostra.

Nessun partecipante russo Giochi del 2014 per un concorso di Comportamento non sarà tollerato.

Anche per affrontare CIO Mutko e il suo ex vice Yuri della contrada montuosa sempre esclusi da qualsiasi partecipazione alle Olimpiadi.




Mutko: Ora devo solo essere accanto a quegli atleti che, sono certo, illegalmente puniti 08.12.2017

0
Декабрь 8th, 2017 by