«Naftogaz» ha assunto lobbisti americani in risposta all’attivazione di una campagna di «Gazprom» per promuovere la costruzione di «Nord stream – 2»

«Naftogaz Ucraina» ha stipulato un contratto con la società americana Yorktown Solutions per la promozione di interessi ucraini negli stati UNITI, ha riferito il servizio stampa di «Naftogaz».

Osserva che lo scopo di questo passo è giusto informare le persone interessate per quanto riguarda i rischi di costruzione del gasdotto «Nord stream – 2» per lo sviluppo congiunto del mercato europeo del gas, e anche sulla riforma del mercato del gas in Ucraina.

«Servizi potranno includere, a titolo esemplificativo, l’organizzazione di incontri al Congresso e comitati del Congresso degli stati UNITI, ma anche con i rappresentanti degli organi del potere esecutivo nell’amministrazione del presidente degli stati UNITI e i principali centri analitici. Il costo dei servizi di Yorktown Solutions è di $37 mila», – ha riferito in «Нафтогазі».

Il contratto è valido fino alla fine di dicembre del 2017.

In «Нафтогазі», ha sottolineato che i servizi di Yorktown Solutions sono necessari per rispondere a intensificare la campagna di lobbying della società russa «Gazprom» per promuovere la costruzione del gasdotto «Nord stream – 2».

«Secondo i MEDIA americani, solo nel terzo trimestre di quest’anno, per la realizzazione di questa campagna negli stati UNITI ha speso circa 1 milione di dollari», – ha detto il servizio stampa di «Naftogaz».

L’azienda ha aggiunto che, stanno intensificando le azioni degli stati UNITI in risposta alla richiesta di 16 deputati del popolo dell’Ucraina», che richiedono rafforzare il lavoro di neutralizzare le minacce per la sicurezza energetica dell’Ucraina all’estero».

Il progetto «Nord stream – 2», guidata dall’ex cancelliere Tedesco Gerhard Schroeder, prevede la costruzione di due fili di un gasdotto capacità totale di 55 miliardi di m3 di gas all’anno dalla Russia alla Germania attraverso il mar Baltico. Valido gasdotto «Nord stream» è composto da due fili di lunghezza 1224 km con una larghezza di banda 27,5 miliardi di m3 ciascuno. Egli passa sotto il mar Baltico. «Gazprom» ha iniziato la fornitura di questo gas nel 2012.

Nel mese di dicembre 2015, il presidente del consiglio Europeo Donald Tusk ha dichiarato che il progetto della seconda fase del gasdotto «Nord stream» non corrisponde impianti di produzione di energia la normativa dell’unione EUROPEA (Terzo energetica pacchetto) e mina il ruolo dell’Ucraina come paese di transito del gas.

Nel mese di marzo 2016 otto paesi dell’unione Europea hanno firmato un appello alla Commissione europea con la protesta contro il progetto del gasdotto.

Firmato il 2 agosto il presidente degli stati UNITI Donald Trump, il disegno di legge sulle nuove sanzioni anti-russe suggerisce che le limitazioni riguardano la costruzione del gasdotto «Nord stream – 2».

Il capo della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha detto che l’UE non vi è consenso unanime riguardo negoziati con la Russia per il «Nord stream – 2».




«Naftogaz» ha assunto lobbisti americani in risposta all’attivazione di una campagna di «Gazprom» per promuovere la costruzione di «Nord stream – 2» 23.11.2017

0
Ноябрь 23rd, 2017 by