NBU ha dato il segnale che la crisi del settore bancario in Ucraina è finita. Torniamo al lavoro, come in tempo di pace – il finanziere Kozak

Nel 2015 la NBU ha permesso alle banche ucraine violare gli standard economici, per salvare il sistema bancario del paese, ha detto in un commento pubblicazione di «GORDON» il finanziere, il presidente del gruppo di investimento «Gossip» Taras Kozak.

«Abbiamo anche la caduta e l’economia, e la coppia. Le banche a causa della crisi ha colpito più di tutti: i prestiti non restituiti, e i depositi dovuto dare. Una volta in questa trappola, il nostro sistema bancario è quasi morta. Quindi ho dovuto ripulire. La banca ha permesso di violare alcune norme. Infatti, in queste circostanze, per soddisfare tutte le esigenze che proprio non poteva. In caso contrario, il sistema bancario in generale si potrebbe mettere una croce. Permettendo alle banche di non rispettare le norme, la NBU ha firmato con loro accordi particolari per un periodo di due–tre anni. Oggi il sistema bancario di Ucraina ha recuperato dopo il grave crisi. E a questo punto è più affidabile per tutto il tempo dell’indipendenza dell’Ucraina», – ha detto il finanziere.

Secondo lui, la banca nazionale ha chiarito che la banca di la crisi in Ucraina si è conclusa.

«Закрывшиеся le banche non potrebbero tornare a quel percorso di sviluppo, che è stato registrato nei contratti con la banca nazionale. Cioè non hanno rispettato le promesse fatte in questi protocolli. Altre banche potrebbero trovare i fondi per finanziare il tuo capitale. Ora è diventata trasparente struttura di proprietà di tutte le banche ucraine. E che i proprietari sono responsabili di portare la banca in fallimento e l’adozione di soluzioni che portano male istituto finanziario e ai suoi depositanti. Ora è necessario fare il passo successivo, per le banche sono diventate ancora più affidabili. Hanno bisogno di soddisfare standard, cui aderiscono tutte le banche del mondo. Norme di liquidità e di affidabilità deve essere a livello. Infatti, la NBU ha dato il segnale che la crisi del settore bancario in Ucraina è finita. Torniamo al lavoro, come in tempo di pace», – ha sottolineato Kozak.

Il 27 novembre l’ufficio stampa della banca nazionale ha riferito che il regolatore ha annullato la «crisi» la decisione del 2015 sul divieto di misure di esposizione verso le banche per le violazioni delle norme prudenziali.




NBU ha dato il segnale che la crisi del settore bancario in Ucraina è finita. Torniamo al lavoro, come in tempo di pace – il finanziere Kozak 28.11.2017

0
Ноябрь 28th, 2017 by