Nel 2018 in Polonia entreranno in vigore le nuove regole per l’occupazione di stranieri

Da gennaio 2018 in Polonia entreranno in vigore le nuove regole per l’occupazione di stranieri. Su questo 22 novembre «Польському radio» ha detto il direttore della contea di gestione del lavoro a Grójec Мажанна Скочек.

Secondo lei, la dichiarazione circa l’intenzione di assumere uno straniero, che ora viene rilasciato al datore di lavoro gratis, sostituirà il pagamento delle autorizzazioni al lavoro stagionale, in particolare, lavorazione del terreno, giardinaggio, turistica e gastronomica del settore.

«Queste autorizzazioni al lavoro stagionale saranno di due tipi: due fasi di concedere le autorizzazioni riguardano gli stranieri che si trovano al di fuori della Polonia, e una fase di stranieri che sono già in Polonia e hanno il permesso di soggiorno legale in un altro motivi di lavoro stagionale», ha spiegato Скочек.

Nel caso di stranieri, che si trovano al di fuori della Polonia, il datore di lavoro sarà la domanda di autorizzazione al lavoro stagionale. Sulla base di questa risoluzione alieno in grado di aprire un visto per la Polonia. Gli stranieri con passaporto biometrico, sarà in grado di entrare con la risoluzione in Polonia senza visto. Il datore di lavoro è inoltre tenuto a registrare il lavoratore straniero nella gestione del lavoro.

Nel 2016 gli ucraini hanno ricevuto 1,2 milioni di visti per l’ingresso in Polonia, di cui 650 mila lavoratori.

Secondo il ministro degli esteri Polacco Witold Ващиковского, nel 2017 gli ucraini hanno già ricevuto 900 mila visti di lavoro, dichiarava nel mese di novembre l’agenzia PAP.




Nel 2018 in Polonia entreranno in vigore le nuove regole per l’occupazione di stranieri 23.11.2017

0
Ноябрь 23rd, 2017 by